L'immunoterapia può salvare molte vite

Padula. Presentato "Il corpo anticancro" dell'oncologo M. Maio

​“Il corpo anticancro. Come con l’immunoterapia si può vincere la lotta contro i tumori”

Attualità
Cilento lunedì 11 settembre 2017
di Antonella Citro
Presentazione de
Presentazione de "Il corpo anticancro", Michele Maio © unico

“Il corpo anticancro. Come con l’immunoterapia si può vincere la lotta contro i tumori” è il libro del medico ricercatore Michele Maio presentato lo scorso 30 agosto nella Certosa di Padula. Un evento promosso dal Circolo Carlo Alberto 1886 e dalla Banca Monte Pruno per mettere in evidenza il valore della ricerca e dell’impegno scientifico per sconfiggere una malattia che fa ancora paura. Il consigliere del circolo Michele Carrara ha introdotto i saluti del presidente Felice Tierno, del sindaco di Padula Paolo Imparato e del vicedirettore della BCC Monte Pruno Antonio Pandolfo. Il giornalista de “Il Corriere del Mezzogiorno” Felice Naddeo ha invece dialogato con l’autore dalle origini padulesi. Il libro parla di un nemico, di un’arma segreta e di una speranza. Il nemico è il cancro che colpisce mille persone al giorno solo in Italia, è la malattia che si fa fatica solo a pronunciare e contro la quale si combatte da tempo. Tuttavia le armi della scienza medica sono sempre più efficaci, ma il nemico non è stato ancora sconfitto. Dopo diversi studi, compiuti nel corso degli anni, i ricercatori però sono arrivati a un punto. “L’arma segreta e la più potente è già dentro di noi e si chiama sistema immunitario – spiega il professor Maio che attraverso i suoi studi con umiltà e dedizione si dedica ogni giorno a combattere e sconfiggere la malattia – il Superorganismo, il più complesso ed efficace apparato di difesa che la natura abbia mai creato”. Il luminare che coordina circa 150 gruppi di ricerca e vanta collaborazioni nazionali e internazionali punta sulla immunoterapia oncologica. “Oggi la vittoria non è più un miraggio – afferma uno dei maggiori oncologici mondiali – l’immunoterapia funziona”. Michele Maio è pioniere e capofila e ai trionfalismi preferisce i risultati concreti. All’interno del suo libro, si trovano storie di guarigione e vuole infondere entusiasmo e coraggio a chi sta lottando contro il cancro. “La porta della speranza è già stata aperta”, afferma Michele Maio che è comparso sulle prime pagine delle riviste scientifiche più prestigiose al mondo e che continuamente e sempre più spesso racconta sempre più storie a lieto fine.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette