Agropoli

Vogagropoli, il palio marinaro del Cilento nel ricordo di Gennarino Benincasa

Il porto turistico di Agropoli si è vestito a festa domenica pomeriggio per il ritorno, dopo otto anni di assenza, di “Vogagropoli”, gara remiera con i tradizionali gozzi in legno dei pescatori

Altri Sport
Cilento giovedì 03 agosto 2017
di La Redazione
VOGAGROPOLI
VOGAGROPOLI © n.c.


Il porto turistico di Agropoli si è vestito a festa domenica pomeriggio per il ritorno, dopo otto anni di assenza, di “Vogagropoli”, gara remiera con i tradizionali gozzi in legno dei pescatori, che ha visto la partecipazione di ben trenta equipaggi, in onore della festa della Madonna di Costantinopoli, protettrice degli stessi pescatori.

Ad aprire le danze, nel percorso di gara allestito tra la rupe e il bacino portuale agropolese, è stata la batteria Junior, che ha visto salire sul gradino più alto del podio Vincenzo Picariello, seguito da Domenico Pizza e Sabato Villano. Tra i Senior, successo per Giuseppe Ruocco, davanti ad Andrea Picariello e Pasquale Ruocco. Nella categoria Donne, vittoria per Lorenza Picariello, seguita da Filomena Sodano e Maria Passaro. Spettacolo assoluto nei Master 80 con la vittoria di Mario Ruocco, davanti ad Antonio Spinelli e Vittorio Di Gennaro. Nella batteria dei Master 70, invece, trionfo per Gaetano Vessicchio, dinanzi a Emanuele Villano e Lorenzo Sodano. Nei Master 40, è salito sul gradino più alto del podio Alessandro Vessicchio, seguito da Andrea Vessicchio e Francesco Liguori. Infine, nei Master 50 vittoria di Mario Picariello, davanti a Marco Cianfrone e Andrea Guariglia.

La gara remiera, giunta alla sesta edizione, è stata dedicata alla memoria dello storico pescatore agropolese Gennarino Benincasa, che ha partecipato fino a 95 anni alla “Vogagropoli”. Il Memorial Benincasa è stato assegnato a Luigi “Gigino” Scotti, pescatore agropolese. A consegnare il trofeo c’erano i figli di Gennarino Benincasa, Raffaele e Luigi. È stato assegnato a Candido Starace, 14 anni, il premio di più giovane partecipante della manifestazione. Lo storico trofeo dell’evento, destinato solitamente alla categoria “3 con”, è stato assegnato a Gaetano Vessicchio per l'impegno profuso per l'organizzazione dell’evento. Tale premio sarà custodito fino alla prossima edizione. Sorpresa finale con una gara tra il Circolo Canottieri Agropoli e l’associazione Punta Tresino di Castellabate per suggellare ancora una volta il gemellaggio tra le parti.

L’evento è stato organizzato dal Circolo Canottieri Agropoli, in collaborazione con la sezione Agropoli della Lega Navale Italiana e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Agropoli. Preziosissimo è stato il contributo della Guardia costiera di Agropoli, diretta dal tenente di vascello Gianluca Scuccimarri, che ha permesso la buona riuscita dell'evento, garantendo tutte le condizioni di massima sicurezza.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette