Elena di Troia

“Fernand Braudel” 2024

Napoli
il 17 aprile 2024 alle ore 11:00

Premio di Cultura Mediterranea: Le relazioni saranno svolte da professori universitari su Saffo, Andromaca, Ifigenia, Porcia, Didone, Elena di Troia, filosofe dell’Ellade

Indirizzo l’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa

“Fernand Braudel” 2024
Settimanale Unico © Settimanale Unico

 

 

“Fernand Braudel” 2024

Il progetto culturale Donna Mediterranea, ricerca sulle donne che hanno lasciato
traccia di sé nella storia mediterranea, si concluderà il 17 aprile 2024 presso
l’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”. Le relazioni saranno svolte da
professori universitari su Saffo, Andromaca, Ifigenia, Porcia, Didone, Elena di Troia,
filosofe dell’Ellade, arrhephóros, …). Alcune donne hanno costituito un modello virtuoso
per la società e la base della struttura dei mos maiorum della repubblica romana; poi,
donne ambiziose, capricciose, lussuriose. Tutte donne passate alla storia come
rappresentative di un valore o disvalore. L’evento si concluderà con il Premio di Cultura
Mediterranea “Fernand Braudel “2024, III Edizione, che sarà conferito al Prof. Carlo
Di Lieto, Docente di Letteratura Italiana presso la Suor Orsola Benincasa, per i suoi
Scripta mediterranei sul pensiero filosofico di Lucrezio e sulla bellezza dell’amore
di Saffo. All’insigne premiato sarà rilasciata una pergamena riportante le motivazioni
del premio e l’opera dello scultore sannita Giulio Calandro figurante una trasfigurazione
artistica della donna più mediterranea della storia: Cleopatra,«capricciosa, lussuriosa,
mutevole, ardente civetta, dea della follia; circondata da cultura greca, incoronata di regia
maestà, abituata al comando, espressione di tutte le insidie orientali, ornata di grazie e di
seduzioni; espressione dell’inganno e del tradimento, amore e ambizione pur di
assicurarsi il regno ad ogni costo dominando il dominatore».