“La prima cosa che dobbiamo fare è quella di rendere il paese più accessibile a tutti."

Il Comune di Polla per l'ambiente e l'inclusione sociale

L’assessora Federica Mignoli parla di scuola, di ambiente e del Peba per abbattere le barriere architettoniche. “Vogliamo dare dignità a tutti.”

Attualità
Cilento martedì 04 maggio 2021
di Antonella Citro
L’assessora alla scuola di Polla Federica Mignoli
L’assessora alla scuola di Polla Federica Mignoli © Unico

Con l’assessora alla scuola di Polla Federica Mignoli abbiamo parlato di alcune interessanti tematiche inerenti proprio questo settore. “Mercoledì scorso si è consumata l’iniziativa con i piccoli delle locali scuole dell’infanzia che ha riguardato un progetto collegato a una settimana che ha visto i bambini impegnati in temi inerenti la sostenibilità e tutela dell’ambiente – ha detto – con i più piccoli abbiamo passato una giornata caratterizzata dalla messa a dimora di un fiore per ogni bambino. Per tutti è stato un momento unico e speciale perché hanno toccato la terra, hanno piantato il loro fiore con il loro nome, con la promessa di curare e coltivare. E da qui parte un messaggio, una sensibilizzazione per i più piccoli al rispetto dell’ambiente e della natura”. A proposito di scuola si parla di risparmio energetico e di rispetto dell’ambiente e sono stati installati e avviati anche i pannelli solari che sono stati posizionati sulla scuola elementare. “Sempre ricollegandoci ai temi della sostenibilità ambientale – continua Mignoli – finalmente sono stati attivati questi impianti che daranno oltre un efficientamento energetico anche un aiuto al rispetto dell’ambiente”. Cambiando argomento, parliamo a questo punto delle numerose barriere architettoniche e del relativo progetto per poterle meglio abbattere, il cosiddetto Peba. “La prima cosa che dobbiamo fare è quella di rendere il paese più accessibile a tutti – dice ancora l’assessora Mignoli – ecco perché abbiamo avviato questo iter per redigere un Peba, il piano di eliminazione delle barriere architettoniche diventato sempre più importante. Abbiamo già fatto un passo importante e proprio la settimana scorsa è stato pubblicato sul sito del Comune di Polla lo studio di fattibilità con un censimento di quella che è la situazione del paese al fine di dar modo ai cittadini, qualora volessero fare delle osservazioni, di integrare questo piano per poi adottarlo in consiglio comunale. È giusto dare a tutti la dignità indipendentemente dalla loro condizione a tutti i luoghi e non solo strettamente collegati al Comune”. Un’attenzione dell’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Loviso che guarda a una buona progettazione che è già a buon punto. L’assessora Mignoli ci tiene a precisare che tutto questo richiede tempo e lavoro. “Ci vorrà una programmazione per rendere proprio e adeguare tutte le strutture comunali - afferma – però noi stiamo cercando di velocizzare per arrivare ad un obiettivo importante”. Si tratta di un piano non semplice ma molto strutturato, molto complesso nei nostri territori, però rendere accessibili quei luoghi che sono d’interesse comune per l’amministrazione pollese significa appunto dare dignità a tutti.  

Antonella Citro

Lascia il tuo commento
commenti