Da piccola mi divertivo a pettinare le amiche e a tagliare i capelli alle bambole e quando mi chiedevano cosa vuoi fare da grande io rispondevo “la parrucchiera”

Il mondo dell’hair&beauty è in continua evoluzione

Annarosi si definisce una sognatrice prima di essere un’imprenditrice della bellezza.

Attualità
Cilento sabato 12 gennaio 2019
di La Redazione
Annarosi Russo
Annarosi Russo © Unico

«Sempre di più i saloni di bellezza diventano posti pieni di idee, di interscambio, di innovazioni e si presentano al pubblico e alla propria clientela con una differenza specifica e non più con il tutto per tutti». Così ci spiega l’imprenditrice cilentana Annarosi Russo, Hair Colorist e titolare del Tempio della Bellezza sito a Capaccio Scalo, che ha partecipato all’evento Imprenditori della Bellezza “L’Evoluzione” tenutosi a Milano il 2/3 dicembre e diretto da Lelio Lele Canavero.

Prima di parlare dell’evento in specifico, facciamo un passo a ritroso e capiamo bene chi è Annarosi e cosa l’ha portata a partecipare ad un evento del genere.

Annarosi si definisce una sognatrice prima di essere un’imprenditrice della bellezza.

Grazie ai sogni, alla perseveranza, all’amore incondizionato per la vita e il lavoro, grazie alle difficoltà e agli ostacoli che ha superato, oggi è una professionista affermata non solo a livello locale ma è conosciuta da un gran numero di colleghi in tutta Italia con i quali condivide formazione e crescita, sia stilistica che manageriale.

Annarosi nasce il 13/03/1979 e cresce a Roccadaspide, paese del Cilento, in provincia di Salerno, da papà barbiere e mamma tappezziera.

Accompagnata da un bel carattere solare, socievole ed empatico, ha sempre avuto interesse verso il genere umano, gli piace ascoltare e imparare dai grandi per arricchirsi, cosa che continua a fare per crescere personalmente e professionalmente e poter essere utile a chi si affida a lei.

I CAPELLI, LA MIA PASSIONE

«Da piccola mi divertivo a pettinare le amiche e a tagliare i capelli alle bambole e quando mi chiedevano cosa vuoi fare da grande io rispondevo “la Parrucchiera”, non solo ho mantenuto fede a quel desiderio di bambina ma mi sono spinta ben oltre.

A 14 anni ho iniziato la mia avventura lavorativa lavorando come apprendista da un parrucchiere per 4 anni.

A 18 anni mi sono iscritta alla scuola regionale per acconciatori per conseguirne il diploma.

Mi sono iscritta a scuola il 2 ottobre del ’97. Il 4 ottobre ’97 è morto mio padre con un infarto fulminante.

Presa dallo shock per la perdita improvvisa non volevo più continuare, ma dopo un mese ripresi la scuola e mi ripromisi che avrei fatto questo lavoro nel migliore dei modi possibili, da quel momento i miei sogni sono stati guidati e protetti dal mio angelo.

Nel 2000 mi sono iscritta ad un gruppo di parrucchieri associati con i quali ho fatto un percorso di 3 anni che mi ha dato tanta conoscenza, crescita e arricchimento a livello professionale.

Nel 2004 ho aperto il mio primo salone, in un comune poco distante dal mio, Capaccio Scalo, in una zona periferica.

Nel 2005 ho incontrato Lele Canavero a Napoli, in un corso che parlava di marketing e di crescita personale, da quel momento è stata una rivoluzione ed evoluzione costante.

Per 4 anni ho frequentato un’accademia a Bologna, dove ho svolto tanti corsi tecnici, stilistici e di comunicazione.

Aprendo il salone e frequentando questi corsi mi resi conto che fare la parrucchiera non è solo saper fare bene i capelli, ma un insieme di tante attività svolte al meglio.

Mi ritrovai a gestire collaboratori, rappresentanti, clienti, crescita personale e professionale, le cose non andavano sempre per il verso giusto e in questo cambiamento cambiai io, cambiai salone e stile di vita.

Nel 2009 ho aperto il secondo salone a Capaccio Scalo, in pieno centro, con 2 collaboratrici. Dopo un anno ho scelto di rimanere da sola. Dopo varie vicissitudini e balenando tra alti e bassi sono andata avanti.

Nel 2014 ho partecipato al mio primo Forza&Cuore, percorso di crescita personale che mi ha dato, oltre alla carica e all’adrenalina, una visione chiara di chi volevo essere e cosa volevo realizzare.

Ad inizio 2015 ho iniziato un percorso di formazione come freelance per un’azienda multinazionale del sottore, Goldwell, con la quale tutt’ora lavoro e utilizzo in salone.

Al corso Inconfondibile 2016, ho coniato questo aforisma che ho dipinto sulla parete del mio attuale salone e guardandolo ogni giorno mi rendo conto che voglio avere fede in quello che sento e immagino.

La mia missione è quella di trasmettere benessere a chi m’incontra. Per farlo c’è bisogno di sognare, emozionarsi ed entusiasmarsi, avere il coraggio di mettersi in gioco nonostante le avversità, solo così si può vivere e raggiungere i propri sogni.

Mi sono sempre sentita dire dalle clienti, dagli amici, dai colleghi che sono una persona speciale e che definirmi parrucchiera è riduttivo.

Oggi, analizzandomi bene, io mi definisco una “multipotenziale”, una persona con molti interessi creativi, che si immerge in qualsiasi cosa le susciti interesse e che impara il più possibile sia per arricchimento personale, sia per condividere con le persone esperienze positive, di crescita, di conoscenza ed interscambio.

Da quando ho iniziato questo lavoro non mi sono mai accontentata di farlo come lo facevano tutti, tant’è che a 25 anni sono andata via dal mio paese per aprire il mio 1° salone e dal 1° anno di attività mi sono messa in gioco frequentando corsi e selezionando le migliori aziende con cui lavorare; questi 25 anni, oltre a farmi crescere professionalmente mi hanno aiutata ad evolvermi come persona.

Nel frattempo ho avuto anche altri interessi come il ballo, organizzare eventi, viaggi… condividendo benessere e creatività sotto varie forme.

Un’altra cosa da cui sono particolarmente affascinata e a cui sono legata è la mia terra:“IL CILENTO”.

Uno dei miei desideri è quello di far scoprire, conoscere e divulgare questa mia terra il più possibile, visto che da quando viaggio per lavoro, tanti colleghi mi chiedono di dove sono, e non solo non conoscono il posto, in pochissimi ne sanno l’esistenza ad eccezione di qualcuno che c’è stato in gita alle medie.

È un paradiso a cielo aperto di bellezza, colori, tradizioni, sapori ed eccellenze e spesso proprio le persone del posto non sono consapevoli del grande potenziale che abbiamo.

In molti scappano per trovare fortuna altrove, anch’io ho avuto proposte allettanti di lavorare fuori, ma essendo una testa dura e credendo fortemente sull’evoluzione del mio territorio, voglio crescere e realizzarmi qui, dando vita a qualcosa di unico e speciale.

Il 2018 è stato un anno ricco di eventi e di crescita. Partecipare all’evento Imprenditori della Bellezza “L’Evoluzione” non ha fatto altro che chiudere un anno in bellezza, con tante innovazioni da sviluppare per il progetto e la realizzazione di un sogno che avrà vita nel 2019».

Entrare in un salone di acconciature diventa sempre di più una vera e propria “esperienza”. Un nuovo trend che si realizza grazie all'introduzione di continue innovazioni. Lo sa bene l’Hair Colorist Annarosi Russo di Capaccio/Paestum, che il 2 e il 3 dicembre ha partecipato a Milano a "L’Evoluzione", l’evento nazionale degli Imprenditori della Bellezza, ideato da Lelio “Lele” Canavero, da 22 anni al fianco di migliaia di acconciatori, due giorni di incontro e dibattito, riflessione e testimonianze, discussione e ispirazione per un nuovo passo evolutivo del settore hair&beauty. Circa 800 i partecipanti da tutta Italia.

«Per innovare bisogna fare le cose giuste prima degli altri – spiega Annarosi Russo Hair Colorist -
A Imprenditori della Bellezza “L’Evoluzione” ho imparato come fare. Grazie all’innovazione andare dal parrucchiere, diventerà un’esperienza nuova. Sarà innanzitutto multidimensionale ed entreranno in gioco tantissime novità ispirate anche da altri contesti». Le innovazioni che sostengono gli Imprenditori della Bellezza, riguardano, infatti, numerosi aspetti e tutte portano all’evoluzione dell’intero settore in una direzione sempre più professionale e imprenditoriale.

Per il mondo della bellezza, infatti, l’innovazione oggi ha a che fare non solo con le tecniche e i prodotti, ma anche – e soprattutto – con le competenze imprenditoriali. «Nella medesima via possiamo trovare, magari a 100 metri di distanza tra loro, un salone che prospera e uno che è in forte difficoltà. Smettiamo di pensare che il problema di quest’ultimo siano solo la crisi, le tasse o l’abusivismo: occorre un cambio di prospettiva. Spazzola e phon, tagliare, colorare, acconciare non basta più: è indispensabile porre sullo stesso piano le capacità imprenditoriali e le competenze tecniche». Parola di Canavero che con "L’Evoluzione" ha voluto indicare ai parrucchieri e alle estetiste presenti «cinque innovazioni per affermare il proprio business»: strumenti di comunicazione per il salone, ispirazioni da altri contesti, nuove modalità di consulenza, evoluzione dell’apprendimento per i giovani e nuove opportunità di ampliamento dell’attività.

Tra le fonti di ispirazione che Lelio "Lele" Canavero ha voluto chiamare sul palco per ispirare la platea una selezione degli Imprenditori della Bellezza e, accanto a loro, ospiti di rilievo, come Vittorio Sgarbi, il pianista Emiliano Toso, i cronisti sportivi Giorgio Terruzzi e Luca Serafini, e numerosi virtual guest che hanno risposto con entusiasmo alla chiamata di Canavero raccontando il loro punto di vista sull’innovazione. Tra questi, Oscar Farinetti, patron di Eataly, l’attore Diego Abatantuono, il campione di basket Peppe Poeta, Marco Biondi, autore e conduttore radio, Javier Gomez Palacios, co-founder di Tiger Italia, Walter Rolfo, illusionista e ideatore di Masters of Magic, Gianluigi Cimmino, ad di Yamamay, e molti altri.

«Oggi la promessa che sento di poter fare alle clienti che ci scelgono e si affidano a noi, oltre ad essere una specialista del colore, voglio rendere i capelli delle donne belli da indossare e facili da gestire, un’immagine armoniosa che rispecchi la propria personalità e mette in risalto il proprio stile.

Il sogno che voglio realizzare è una struttura unica nel suo genere, immersa nella natura e nel relax, che va oltre i capelli puntando alla bellezza in ogni direzione prendendo ispirazione dall’arte in tutte le sue forme, e partecipare all’evento mi ha dato conferma che sono sulla buona strada.

La mia missione è quella di trasmettere Benessere a chi m’incontra per farlo devi sognare , emozionarti ed entusiasmarti, avere il coraggio di metterti in gioco nonostante le avversità, solo così potrai vivere e raggiungere i tuoi sogni».

Il tempio della bellezza

Di Annarosi Russo

Via magna grecia 367 Capaccio

3470143784

0828730742

Web: instagram , facebook

Lascia il tuo commento
commenti