“Sono felicissima, amo la mia vita”

Sala Consilina ospita l’atleta paraolimpica Nicole Orlando

«Io non mollo mai, vietato dire non ce la faccio – afferma la giovanissima simpatica e con una gran voglia di vivere – i ragazzi devono imparare a non sentirsi vinti dalle loro paure ma devono avere tanta volontà ad imparare...

Attualità
Cilento domenica 13 gennaio 2019
di Antonella Citro
Nicole Orlando
Nicole Orlando © Unico

Nicole Orlando atleta paraolimpica vincitrice di quattro medaglie d’oro e un argento ai Mondiali del Sudafrica per atleti con sindrome di Down è stata ospite del Comune di Sala Consilina venerdì pomeriggio. Nell’aula consiliare ha salutato le associazioni sportive del luogo e ha portato un bell’esempio di tenacia e coraggio. «Io non mollo mai, vietato dire non ce la faccio – afferma la giovanissima simpatica e con una gran voglia di vivere – i ragazzi devono imparare a non sentirsi vinti dalle loro paure ma devono avere tanta volontà ad imparare proprio da ciò che vanno a compiere». Nicole, classe 1993 piemontese doc ad appena due anni e mezzo è portata dalla madre in una palestra di Biella dove viene accolta da Anna Miglietta, ex allenatrice della nazionale di ginnastica ritmica e da Franco Ruffa, presidente della Società Ginnastica La Marmora. Nicole allora si dedica alla ginnastica al fianco di bambine normodotate. Crescendo, pratica molti altri sport, dal tennis tavolo al nuoto, per poi dedicarsi all'atletica. Nel 2015 prende parte ai Mondiali Iaasd (rassegna iridata a cui prendono parte gli atleti con trisomia 21) di Atletica Leggera che si svolgono in Sudafrica, a Bloemfointein, salendo ben cinque volte sul podio: conquista, infatti, una medaglia d'argento e quattro medaglie d'oro (primo posto nella staffetta, nel salto in lungo, nei 100 metri e nel triathlon). Il 31 dicembre dello stesso anno viene citata nel discorso di fine anno dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che la menziona insieme ad altre donne emblema dell'Italia. Nel 2016 ottiene tre ori, due argenti e un bronzo ai Trisome Games di Firenze. Riguardo i suoi risultati che ha ottenuto divenendo esempio indiscusso di coraggio che non conosce ostacoli, Nicole, afferma: «Sono soddisfatta dei risultati che ho ottenuto e mi spingono a dare sempre il meglio. Sono orgogliosa di essere italiana e di rappresentare la Federazione Sportiva insieme al mio fidanzato Carmelo Messina, campione del mondo e capitano della squadra di calcio a 5». Bello sapere chi è in realtà Nicole Orlando che ha racchiuso la sua vita nel motto che è diventato anche un libro “Vietato dire non ce la faccio”. «Io sono felicissima, sono troppo felice perché amo la mia vita - dice sorridente Nicole – mi piace stare anche con i bambini che adoro tantissimo e li porto sempre nel mio cuore». Per raggiungere i prossimi obiettivi, l’atleta già si sta allenando e si sta impegnando moltissimo duramente tre volte a settimana. «Per le mie gare mi concentro ogni volta molto bene – rivela Nicole – unisco pensiero, cuore e gambe perché queste tre cose mi danno la carica per andare avanti e per affermarmi. Voglio far capire ai ragazzi che devono imparare nella vita che non devono mai rinunciare ai loro sogni». I ragazzi la guardano con ammirazione, per gli adulti è un modello da seguire per superare le difficoltà della vita.

Lascia il tuo commento
commenti