Uno dei lati positivi del mio lavoro è che può essere svolto da qualsiasi parte del mondo che sia collegata ad internet.

Madalda De Simone, fashion blogger.

Nell'opinione comune si è radicata l'idea che il lavoro di infuencer significhi soldi facili, in realtà dietro le quinte c'è lavoro piuttosto impegnativo che non sempre traspare.

Attualità
Cilento venerdì 22 maggio 2020
di Fabiola Scorziello
Mafalda De Simone
Mafalda De Simone © Unico

Mafalda De Simone,un’influencer molto attiva e seguita su Instagram, ad oggi conta oltre 134.000 follower. Collabora con diversi brand di diversi settori quali moda, beauty,make-up,fitness e molte aziende artigianali del Made in Italy. Instagram è lo spazio in cui le sue passioni hanno libero sfogo.

"Il mio stile è piuttosto vario, passo dal casual, sportivo, elegante."

L’influencer è ormai un lavoro, vediamo come una giovane studentessa si sia insediata in questo modo.

  • Attiva sui social, esperta in cura e bellezza della persona. Come hai affrontato questo periodo di totale comunicazione attraverso i social?

Uno dei lati positivi del mio lavoro è che può essere svolto da qualsiasi parte del mondo che sia collegata ad internet, , tuttavia in questo periodo, mi sono organizzata, allestendo una stanza che si può dire sia diventata il mio set fotografico.

Durante il giorno ho studiato , mi sono allenata e sono sempre stata in contatto con le varie aziende per curare nei minimi dettagli i vari progetti in atto.

  • Il tuo ormai lavoro sui social e studentessa agli ultimi sgoccioli, come riesci a far conciliare la tua vita lavorativa con quella da studentessa?

Bella domanda! La verità è che mi piace cimentarmi in più cose.

Cerco di organizzarmi, di darmi degli orari, in modo da dedicarmi pienamente alle due cose dividendo i momenti della giornata. Ovviamente ci sono periodi in sessione nei quali devo chiudermi in casa tralasciando un pò tutto il resto, è un percorso abbastanza impegnativo.

  • Il guadagno di un’influencer locale, come varia e soprattutto come riesci a farti conoscere dalle varie aziende?

Nell'opinione comune si è radicata l'idea che il lavoro di infuencer significhi soldi facili, in realtà dietro le quinte c'è lavoro piuttosto impegnativo che non sempre traspare. Si parte dai contatti con le aziende per la formulazione dei contratti di collaborazione, bisogna organizzarsi con i fotografi e videomaker per la produzione del materiale che sarà poi pubblicato, facendo spesso fronte alle difficoltà logistiche per le location fotografiche e spesso bisogna avere la forza di sorridere e apparire in forma anche se magari quel giorno non è dei migliori. Queste difficoltà a fine giornata vengono ripagate dalla gratificazione di aver svolto il proprio lavoro e aver creato un contenuto originale che possa essere di aiuto agli altri.

  • Hai lanciato qualche iniziativa durante questo periodo?

Sono sempre stata a stretto contatto con le persone che mi seguono organizzando vari giochi, sondaggi , domande nelle mie ig stories Instagram e devo dire che ci siamo divertiti molto facendoci compagnia a vicenda in questo periodo difficile in modo da sentirci anche meno soli.

  • Un messaggio per tutti coloro che vogliono dare spazio alla propria libertà con il lavoro di influencer.

Consiglio alle aspiranti influencer di essere intraprendenti, di mettere a nudo la loro creatività e di essere se stesse.

Lascia il tuo commento
commenti