Reality and Fashion show for Designers di Emanuele Sicignano.

Carmen Urti prima classificata al premio del Reality and Fashion show for Designers .

" C’è stato solo un periodo in cui ho cambiato strada..."

Attualità
Cilento martedì 21 luglio 2020
di Fabiola Scorziello
Anna Coviello
Anna Coviello © Unico

Carmen Urti, stilista emergente a soli 25 anni.

Vincitrice del Reality organizzato da Emanuele Sicignano, composto da una nota giuria di stilisti come Gabriele Bonomo, Eda Cioffi,Paolo Gil Cagnè, Gianni Cirillo, Raffaele Tufano, Flavio Filippi, il noto giornalista Antonio D'addio, Emanuela De Simone dell'accademia di Maria Mauro e con la straordinaria partecipazione del noto atelier Valery Shop di Anna Coviello, riesce a portare a casa la presentazione di una sua collezione alla Fashion Week di Milano 2021.

Da dove nasce la passione per la moda?

Non ricordo il preciso momento o il motivo per il quale mi sia nata questa passione; è stata sempre presente nella mia vita, già alle elementari disegnavo sempre, anche alla mia prima comunione ho disegnato il mio abito per poi farlo realizzare. Ero molto timida ed esprimermi attraverso l’arte, le immagini era rassicurante; e poi quale mezzo di comunicazione così diretto ed espressivo se non la moda? C’è stato solo un periodo in cui ho cambiato strada iscrivendomi all’università perché le scuole di moda erano costose, dopo due anni alla facoltà di scienze politiche ho abbandonato gli studi e racimolato qualche soldo con dei piccoli lavoretti e così mi sono iscritta all’accademia di moda che tutt’ora frequento.

Avresti mai immaginato di raggiungere un traguardo così importante e di aggiudicarti un premio che ti rappresenta tra i migliori stilisti della Campania?

No, in realtà ho iniziato questo reality per gioco; non mi ero mai messa in competizione con altri ragazzi con la mia stessa passione. Tutto questo è stato gratificante e non pensavo di avere tanta perseveranza, mi ha aiutato a credere più in me stessa.

Che cos’è per te la creatività?

La creatività per me è immaginare qualcosa e fare di tutto per renderla fattibile; è vedere le cose da più punti di vista. Probabilmente è qualcosa di innato, ma è indispensabile nutrirla con la conoscenza.

Partecipare al Reality and Fashion show for designer di Emanuele Sicignano pensi ti abbia creato ancor più sbocchi lavorativi, oppure per te rappresenta solo una gara vincente?

Spero sicuramente che mi apra più sbocchi lavorativi, anche perché non è stata solo una gara anzi è stato soprattutto un percorso formativo; oltre a confrontarmi con altri ragazzi creativi, entrare nel loro modo di vedere la moda ,soprattutto ricevere consigli e suggerimenti da professionisti del settore mi ha arricchita tanto e gliene sarò sempre grata. È stata un esperienza unica, ma spero sia solo un punto di partenza, ho tanto ancora da crescere e imparare ma mi auguro che sia solo un percorso in salita.

Continuerai a collaborare con il manager Emanuele Sicignano?

Si mi farebbe piacere, è una persona seria e professionale che sta valorizzando con questo progetto noi giovani.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

Sicuramente finire l’accademia, a settembre inizierò il terzo ed ultimo anno e spero di concludere nel migliore dei modi. Poi magari creare il mio brand, e lanciare anche una linea di accessori.

Ad Maiora Carmen.


Lascia il tuo commento
commenti