Prima di essere volontari e Protezione civile siamo iscritti a livello nazionale come Associazione Nazionale Carabinieri

La "Protezione Civile" assume un ruolo primario nel "Terzo settore" a livello nazionale

Il presidente Mar. Scardino: "Siamo stati sempre presenti"

Attualità
Cilento sabato 01 agosto 2020
di Fabiola Scorziello
Nucleo Protezione Civile Roccadaspide
Nucleo Protezione Civile Roccadaspide © Unico

La "Protezione civile" è l'insieme delle attività messe in campo per tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti, gli animali e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni che derivano dalle calamità: previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, gestione delle emergenze e loro superamento.

La protezione civile non è un compito assegnato a una singola amministrazione, ma è una funzione attribuita a un sistema complesso: il Servizio Nazionale della Protezione Civile. Istituito con la legge n. 225 del 1992 il Servizio Nazionale ha come sue componenti le amministrazioni centrali dello Stato, le Regioni e le Province Autonome, le Province, i Comuni, le Città metropolitane e le Comunità montane. Dal 2 gennaio 2018, Il Servizio Nazionale è disciplinato dal Codice della Protezione civile (Decreto legislativo. n.1 del 2 gennaio 2018), con il quale è stata riformata tutta la normativa in materia.

Nella Valle del Calore la sezione di Roccadaspide è nata il 14 maggio 2016. Il Presidente è il Maresciallo Pasquale Scardino che dichiara:

"Prima di essere volontari e Protezione civile siamo iscritti a livello nazionale come Associazione Nazionale Carabinieri e nell'associazione nasce il gruppo di volontariato generico che si occupa di tutto quello che può essere di aiuto alla collettività con protocolli d'intese con Amministrazioni pubbliche facciamo per fornire supporto con VV. UU. e F.O.

Ad esempio, nel periodo del covid-19 abbiamo dato supporto alle amministrazioni locali come protezione civile ai Comuni di Roccadaspide, Castel San Lorenzo, e Felitto che ancora svolgiamo.

Abbiamo distribuito mascherine ai cittadini ai propri domicilio; per conto dei Dirigenti Scolastici, abbiamo fornito tablet e libri agli alunni ai propri domicilio; abbiamo consegnato ai domicili medicinali e alimenti; abbiamo creato e gestito per i tre comuni il banco alimentare per la protezione civile per poi consegnarla ai meno abbienti con supporto di assistenti sociali;

Abbiamo fornito assistenza alle banche e uffici Postali, per evitare assembramenti di persone; Abbiamo fornito supporto ai parroci di Castel San Lorenzo e Roccadaspide all'ingresso delle chiese con termoscanner per misurare la temperatura ai fedeli prima entrare ...

In queste sere sempre dei volontari con termoscanner all'ingresso del palazzetto dello sport a Roccadaspide tutte le sere dalle 18.00 in poi perché si sta disputando un torneo di calcio. Comunque noi siamo presenti sempre quando le amministrazioni comunali con Vigili e Carabinieri chiedono collaborazione. Lo stesso potrebbe accadere in caso di calamità naturali ed altre emergenze che possono crearsi sul territorio.

Tutto questo è il gruppo di protezione civile Associazione Nazionale Carabinieri che a livello regionale e Nazionale è riconosciuto e da poco tempo è entrato a far parte della protezione civile, con decreto legge come terzo settore a livello nazionale."

Sono tanti i volontari soprattutto cittadini dei vari paesi in cui hanno prestato servizio che da anni fanno parte dell'Associazione Nazionale Carabinieri e che prestano il loro aiuto in occasione anche di eventi che vedono la presenza di molte persone per garantire assistenza e vigilanza per il rispetto delle regole.

Infatti, l'associazione Nazionale Carabinieri che opera nella Valle del Calore è stata sempre presente negli anni ad ogni manifestazione ad iniziare dalle Notti dell'Aspide che quest'anno purtroppo non si terranno, le varie sagre, processioni, manifestazioni e di ogni tipologia.

Fabiola Scorziello


Lascia il tuo commento
commenti