Il nuovo libro di Antonio Ragni sul chierico capaccese Vincenzo Guazzo

“Gesù mi chiama a farmi Santo”

Antonio Ragni, 29 anni, appassionato di storia locale e cultore della memoria, è già al suo secondo scritto pubblicato.

Cultura
Cilento venerdì 14 giugno 2019
di Chiara Sabia
TONINO
TONINO © Unico

Il 18 giugno, ore 19:00, presso la chiesa parrocchiale di S. Pietro Apostolo di Capaccio capoluogo, si terrà la presentazione dell'ultimo libro del giovane Antonio Ragni: " Gesù mi chiama a farmi Santo". La storia del chierico capaccese Vincenzo Guazzo.

Antonio Ragni, 29 anni, appassionato di storia locale e cultore della memoria, è già al suo secondo scritto pubblicato. Nel primoL, "Briciole",ci ha fatto conoscere la storia di Capaccio capoluogo, nella descrizione completa e puntuale dei monumenti più esemplari, nell'elenco di tutti i capaccesi che attraverso la loro attività hanno lasciato qualcosa alla storia: sarti, medici, carpentieri, barbieri, soprattutto "Briciole" ci ha deliziato con il racconto degli aneddoti, delle abitudini e delle tradizioni ormai in disuso.

Lo scrigno della memoria si è aperto nuovamente con la piccola biografia diVincenzo Guazzo, un uomo di chiesa e di misericordia, un personaggio storico al quale Antonio si sente legato in modo viscerale.

Vincenzo Guazzo nasce a Capaccio nel 1917 e numerose testimonianze parlano della sua santità, tra cui numerosi certficati medici, che Ragni ha raccolto nel suo libro.

"Fin da bambino la figura di Viancenzino Guazzo è stata d'ispirazione per me. Me ne parlavano l'indimenticato Giuseppe Marino "Pepp' u barbier' " e il direttore artistico Vincenzo Mari e fin da subito ho iniziato a documentarmi su di lui. Un uomo che ha dedicato il suo intero vissuto all'amore per il prossimo" afferma Antonio Ragni, e ancora " Ho voluto scrivere un libro su Guazzo perchè, nonostante la sua affermata importanza, la sua figura è stata lasciata nel dimenticatoio, vorrei che Capaccio Paestum e il Cilento tutto riscoprissero questo grande personaggio."

Antonio Ragni infatti ha raccolto ogni tipo di testimonianza, orale e scritta, per delineare in modo preciso il profilo storico di Guazzo, durante i suoi studi ha raccolto un ingente quantità di materiale, tanto da poterne allestire un piccolo museo e questo è un altro piccolo progetto in cantiere.

Martedì 18 giugno Antonio Ragni invita tutti a partecipare alla presentazione di "Gesù mi chiama a farmi Santo", ne discuteranno con l'autore Don Vincenzo Fiumara, Don Luigi Rossi.

Lascia il tuo commento
commenti