L’idea di questo progetto sposa, in modo diretto, il cash back già lanciato dallo Stato Italiano previsto per i pagamenti elettronici e, in più, il progetto stesso prevede attività sempre aderenti in continuo aumento.

Sala Consilina, l’associazione "Io c’entro" lancia il progetto cash back Salesi

Il presidente Pericolo: “Buoni acquisto sotto forma di banconote simulate rilanceranno il commercio locale.”

Economia
Cilento sabato 06 marzo 2021
di Antonella Citro
Antonio Pericolo, presidente dell’associazione
Antonio Pericolo, presidente dell’associazione "Io c’entro" Sala Consilina © Unico

Antonio Pericolo, presidente dell’associazione "Io c’entro" parla della nuova iniziativa “Salesi”, lanciata dai commercianti di Sala Consilina. “L’associazione Io c’entro è stata da sempre dedita alla ricerca e alla scoperta di nuove possibilità ed opportunità e, questa volta, siamo riusciti a trovare quella che definisco una cosa mai vista - afferma Antonio Pericolo che possiede un negozio di tendaggi in centro - si tratta di un progetto cash back che risulta essere il primo in Campania ed è denominato Salesi. È una cosa innovativa bella, entusiasmante, intelligente ed appassionante. Il progetto viene fuori dall’esigenza dei commercianti di Sala Consilina di rinvigorire l’economia del paese, turbata e danneggiata dal periodo pandemico che viviamo”. Poi il presidente Pericolo scende nei dettagli: “L’iniziativa prevede l’emissione di buoni acquisto sotto forma di banconote simulate che permettono di ricevere uno sconto per l’acquisto di beni o servizi. E, in questo caso, si tratta di un vero e proprio cash back che può essere speso successivamente nella stessa attività che lo rilascia o in altre attività che aderiscono al progetto e che sono oltre 60. Quindi si vuole garantire ai nostri consumatori e ai clienti la possibilità di spendere in tutte le categorie merceologiche. Va detto però che la cosa che la caratterizza e, la rende diversa dalle altre iniziative simili, è che questa volta possono beneficiarne tutti, sia i commercianti con l’obiettivo dell’incremento economico e lavorativo e sia i consumatori come incremento del potere d’acquisto, lasciando inalterato il loro budget. L’idea di questo progetto sposa, in modo diretto, il cash back già lanciato dallo Stato Italiano previsto per i pagamenti elettronici e, in più, il progetto stesso prevede attività sempre aderenti in continuo aumento, per fortuna. L’iniziativa Salesi prenderà il via ufficialmente l’11 marzo e, il periodo di rodaggio, terminerà ed eventualmente sarà perfezionato il 21 giugno. Ci auguriamo, tuttavia, in linea con il cash back dello Stato di prorogarlo fino alla fine dell’anno”. E proprio questa sarà un’iniziativa volta al rilancio del commercio salese, la punta di diamante sulla quale poggia da sempre l’economia del comune capofila del Vallo di Diano: “Anche se negli ultimi anni, per una serie di motivi, è stato perso un po’ di vista questo obiettivo - termina il presidente Pericolo - l’associazione nasce proprio per dare un vigore all’economia di tutto il paese. Infatti, l’associazione Io c’entro, comprende non solo i commercianti del centro di Sala Consilina ma riguarda tutti i commercianti di tutto il comune salese e, per questo, il nome completo del progetto è Compriamo a Sala Consilina, progetto Salesi”.

Antonella Citro    

Lascia il tuo commento
commenti