"Il mondo di oggi ha bisogno di ribelli, ribelli spirituali."

Parole dal mondo: testimonianze

"Paura, paura, paura. La paura è il grande ostacolo che blocca ogni altro sentimento. Non c’è amore dove c’è paura."

I Piccoli
Cilento martedì 23 febbraio 2021
di La Redazione
Lo scrittore Tiziano Terzani
Lo scrittore Tiziano Terzani © web

Solidarietà in tempo di pandemia

L'hotel Marco Polo, tre stelle in via Magenta a Roma, è aperto. Ed è tutto pieno. Non ci sono turisti, ma ospiti che normalmente non saprebbero dove sbarcare il lunario: qualche senza tetto, un ex detenuto appena uscito dal carcere, una ragazza che ha appena finito il suo percorso in una comunità, qualche disoccupato col reddito di cittadinanza in tasca. Una gara di solidarietà che ha coinvolto anche la vicina cornetteria: "Arrivano con i vassoi pieni di brioches e croissant, gentile omaggio per la colazione dei nostri clienti".

Il libro: Io bambino soldato di Maurizio Giannini

Ahzar è un bambino di 11 anni di religione musulmana, che ama molto disegnare e gli piace portare al pascolo il suo gregge. Un giorno a causa di un improvviso temporale alcune pecore del suo gregge scappano, quindi riesce a sfuggire al massacro che vede coinvolto il suo paese e la sua famiglia. A quel punto scappa dal suo paese ma incontra due militari integralisti su una Jeep, che lo portano in un campo militare e lo addestrano a diventare un SOLDATO. Insegnano ad Ahzar l’istigazione all’odio, l’intolleranza religiosa e l’uso delle armi. Ma un incontro importante con il suo maestro Faisal, gli salverà la vita perché gli rivelerà che i militari gli avevano raccontato molte bugie che lo avevano allontanato dalla realtà.

Papa Francesco

Sento forte il dolore per i tanti bambini strappati alle famiglie per essere usati come soldati. Questa è una tragedia! Chi mette armi nelle mani dei bambini, invece di pane, libri e giocattoli, commette un crimine non solo contro i piccoli, ma contro l’intera umanità.

Tiziano Terzani

Paura, pausa, paura. La paura è il grande ostacolo che blocca ogni altro sentimento. Non c’è amore dove c’è paura. Non insegnate ai vostri figli ad adattarsi alla società, ad arrangiarsi con quel che c’è, a fare compromessi con quel che si trovano davanti; dategli dei valori interiori con i quali possano cambiare la società e resistere al diabolico progetto della globalizzazione di tutti i cervelli. Perché la globalizzazione non è un fenomeno soltanto economico ma anche biologico, in quanto ci impone desideri globali e comportamenti globali che finiranno per indurre modifiche globali nel nostro modo di pensare. Il mondo di oggi ha bisogno di ribelli, ribelli spirituali.

 

Lascia il tuo commento
commenti