“Io e la mia famiglia stiamo piangendo la perdita della nostra amata nonna, Sarah Ogwel Onyango Obama, affettuosamente conosciuta da molti come ‘Mama Sarah’ ma conosciuta da noi come ‘Dani’ o Granny."

Una bella storia di vita vissuta, raccontata da Barack Obama

"Nel corso della sua vita, la nonna ha assistito ai cambiamenti epocali in atto in tutto il mondo, eppure il suo spirito non è mai cambiato."

I Piccoli
Cilento mercoledì 07 aprile 2021
di La Redazione
Sarah Ogwel Onyango Obama con suo nipote Barak Obama
Sarah Ogwel Onyango Obama con suo nipote Barak Obama © web

“Io e la mia famiglia stiamo piangendo la perdita della nostra amata nonna, Sarah Ogwel Onyango Obama, affettuosamente conosciuta da molti come ‘Mama Sarah’ ma conosciuta da noi come ‘Dani’ o Granny.

Nata nel primo quarto del secolo scorso, nella provincia di Nyanza, sulle rive del Lago Vittoria, non aveva un’istruzione formale e, secondo i modi della sua tribù, si sposò con un uomo molto più anziano quando era solo un’adolescente. Ha trascorso il resto della sua vita nel minuscolo villaggio di Alego, in una piccola casa costruita con mattoni di fango e paglia e senza elettricità o tubature interne. Lì ha cresciuto otto figli, si è presa cura delle sue capre e galline, ha coltivato un assortimento di raccolti e ha preso ciò che la famiglia non usava per vendere al mercato all’aperto locale. 

Sebbene non fosse la sua madre naturale, la nonna ha cresciuto mio padre come se fosse suo, ed è stato in parte grazie al suo amore e incoraggiamento che è stato in grado di superare le difficoltà a scuola così da ottenere una borsa di studio per frequentare un’università americana. Quando la nostra famiglia era in difficoltà, la sua fattoria era un rifugio per i suoi figli e nipoti e la sua presenza era una forza costante e stabilizzante. Quando ho viaggiato per la prima volta in Kenya per saperne di più sul mio retaggio e su mio padre, che a quel tempo era morto, è stata la nonna a fare da ponte con il passato, e sono state le sue storie ad aiutarmi a riempire un vuoto nel mio cuore

Nel corso della sua vita, la nonna ha assistito ai cambiamenti epocali in atto in tutto il mondo: la guerra mondiale, i movimenti di liberazione, gli sbarchi sulla luna e l’avvento dell’era dei computer. Ha volato su jet, ricevuto visitatori da tutto il mondo e ha visto uno dei suoi nipoti eletto alla presidenza degli Stati Uniti. Eppure il suo spirito essenziale – forte, orgoglioso, laborioso, indifferente ai segni di prestigio convenzionali e pieno di buon senso e buon umore – non è mai cambiato. Ci mancherà moltissimo, ma celebreremo con gratitudine la sua lunga e straordinaria vita.”

 

Lascia il tuo commento
commenti