Per sconfiggere i pregiudizi non c'è miglior ricetta che la conoscenza: attraverso libri, film, ma anche testimonianze dirette, si può scoprire che siamo tutti uguali e la solidarietà e l'amicizia sono la miglior risposta

10 libri che ci aiutano a capire perché essere razzisti è sbagliato

Ecco una selezione di libri che raccontano storie di migrazione, razzismo, il retaggio dello schiavismo, o l'incubo del nazismo.

I Piccoli
Cilento martedì 03 dicembre 2019
di La Redazione
A braccia aperte
A braccia aperte © web

La paura del diverso può portare ad atteggiamenti estremi come il razzismo. È successo nel passato, ad esempio nei confronti degli ebrei, e accade oggi verso i migranti.

Ma per sconfiggere i pregiudizi non c'è miglior ricetta che la conoscenza: attraverso libri, film, ma anche testimonianze dirette, si può scoprire che siamo tutti uguali e la solidarietà e l'amicizia sono la miglior risposta a tutte le paure.

Ecco una selezione di libri che raccontano storie di migrazione, razzismo, il retaggio dello schiavismo, o l'incubo del nazismo.

Il cielo non ha muri. Di Agustín Fernández Paz e Desideria Guicciardini.

Helena e Adrian sono amici per la pelle. Ogni pomeriggio si trovano ai piedi di una grande quercia per giocare, arrampicarsi e raccontarsi mille storie. Un giorno però gli abitanti del paese decidono di costruire un muro che divida alcuni quartieri, e i due amici si ritrovano separati. Ma Helena e Adrian non si scoraggiano e si mettono alla ricerca di un modo per comunicare. Finché un giorno ecco volare liberi nell'aria mille aquiloni colorati, perché il cielo non ha muri.

Età: dai 7 anni

Se provi a contare le stelle. Di Daniella Carmi.

Samir è un bambino palestinese: vive nei territori occupati e ha perso il fratellino Fadi, ucciso dai soldati israeliani. Quando gli dicono che dev’essere ricoverato in un ospedale «nemico» per un’operazione al ginocchio, farebbe qualsiasi cosa pur di evitarlo, ma non ha scelta. In ospedale si troverà circondato da bambini della sua età, tutti ebrei: Miki, che è stata picchiata dal padre, Ludmilla, una ragazzina russa bella come una principessa, che si rifiuta di mangiare, Zachi, irrequieto e impertinente, e soprattutto Jonathan, appassionato di astronomia. Sarà lui a svelargli di pianeti e di galassie da esplorare, e gli farà capire che la guerra non può impedire che due bambini diventino amici.

Età: da 9 anni.

Nel mare ci sono i coccodrilli. Di Fabio Geda.

Enaiatollah Akbari deve fuggire dall'Afghanistan. Così un giorno sua madre lo accampagna in Pakistan e gli dice di scappare. Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l'incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l'Iran, la Turchia e la Grecia. Un'odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l'ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età. Tratto da una storia vera.

Età: da 10 anni.

Io sono tu sei. Di Giusi Quarenghi.

La bibliotecaria Marina ha un'idea da proporre ai suoi piccoli utenti: divisi a coppie, ciascun bambino scriverà la biografia dell'altro... e i due diventeranno amici per la pelle! Il progetto parte, e funziona alla grande! Specialmente per Beatrice, otto anni, terza elementare, ed Aziza, marocchina di dieci ma ancora in seconda elementare: per forza, lei deve ancora imparare bene l'italiano! E raccontare la propria vita a un'amica, la vita può cambiartela davvero.

Età: da 8 anni.

A braccia aperte. Di M. Salvi.

Questa è la storia di Alex, che fuggì da Sarajevo; di Gina, che emigrò negli Stati Uniti; dei due fratellini haitiani adottati; del piccolo Hazem, che dalla Siria arrivò in Germania; del giovane Hailè, giunto in Italia dall'Eritrea; della famiglia di Ferrara che trovò riparo in Svizzera; di Claudia, la piccola rom; di Casimiro, che viaggiò dalla Polonia a Milano in un TIR; di Emanuele, che ora vede la sua Napoli solo alla TV; di Shaira, che cercava un luogo pacifico dove far nascere il suo bambino; di Marika, la timida albanese, che in Italia ha trovato una nuova amica; di Timo, il gatto sbarcato a Lampedusa...

Età: da 6 anni.

No! Di Paola Capriolo.

È il 1955 e in molti stati degli Stati Uniti le persone di colore non godono ancora di diritti pari ai bianchi: regole rigide dividono gli uni e gli altri. Un giorno come tanti, dopo essere salita sull’autobus e aver pagato il biglietto, Rosa Parks dovrebbe cedere il posto a un bianco nel bus affollato. Ma dice no… e comincia così una pagina nuova della storia americana.

Età: da 10 anni.

Cecile. Il Futuro è per tutti.

Cécile Barrois ha 22 anni e insegna presso la scuola elementare Louis-Guilloux a Parigi. Tra problemi di insegnamento e di cuore, la vita di Cécile si complica quando la domanda di asilo della famiglia Baoulé, originari della Costa d'Avorio, viene respinta per "mancanza di documentazione".

Età: dai 14 anni.

Mare giallo. Di Patrizia Rinaldi.

Hui è un bambino cinese che non ha mai visto la Cina e Napoli è la sua terra, la sua città. Insieme agli amici Thomas e Carolina, sarà coinvolto in un’avventura piena di mistero, tra momenti di paura e di allegria, che porterà ciascuno a scoprire qualcosa in più sulla propria identità.

Età: da 8 anni.

L'amico ritrovato. Di Fred Uhlman.

Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato dall'avvento del nazismo. Capolavoro scritto negli anni '70 e pubblicato in tutto il mondo.

Età: dai 14 anni.

Il buio oltre la siepe. Di Harper Lee.

La piccola Scout racconta la sua infanzia in una cittadina del profondo sud degli Stati Uniti. Vicenda centrale quando il padre, l'avvocato Atticus è chiamato a difendere un uomo di colore ingiustamente accusato di violenza carnale; Atticus riuscirà a dimostrarne l'innocenza, ma l'uomo sarà ugualmente condannato a morte.

Età: dai 14 anni.

Lascia il tuo commento
commenti