Nel 1957 la Rai decise di cominciare a trasmettere messaggi pubblicitari e per questo le sembrò necessario sviluppare un apposito “format televisivo”: è così che nacque Carosello

Buon compleanno Carosello

Il personaggio più amato di Carosello è senza dubbio Calimero, il pulcino piccolo e nero. Appare per la prima volta nel Carosello della società Mira Lanza: essendo caduto nel fango si sporca e diventa nero.

I Piccoli
Cilento martedì 11 febbraio 2020
di La Redazione
Calimero
Calimero © web

Carosello è stato uno dei più bei programmi televisivi italiani. È andato in onda sul Programma Nazionale e poi sulla Rete 1 della Rai dal 3 febbraio 1957 al 1º gennaio 1977.

Veniva trasmesso quotidianamente dalle 20:50 alle 21:00, tranne il Venerdì santo e il 2 novembre.

In totale furono trasmessi 7.261 episodi.

Consisteva in una serie di filmati, spesso sketch comici o intermezzi musicali, seguiti da messaggi pubblicitari.

Nel 1957 la Rai decise di cominciare a trasmettere messaggi pubblicitari e per questo le sembrò necessario sviluppare un apposito “format televisivo”: Carosello, appunto.

Il programma però non poteva essere solo un contenitore di messaggi pubblicitari e, a causa di una legge secondo la quale non era possibile fare della pubblicità all’interno degli spettacoli televisivi serali, era necessario trovare un “escamotage”. Infatti con Caroselloerano predeterminati: il numero di secondi dedicati alla pubblicità, il numero di citazioni del nome del prodotto, il numero di secondi da dedicare allo “spettacolo”, la cui trama doveva essere di per sé estranea al prodotto.

Il personaggio più amato di Carosello è senza dubbio Calimero, il pulcino piccolo e nero. Appare per la prima volta nel Carosello della società Mira Lanza: essendo caduto nel fango si sporca e diventa nero e non viene più riconosciuto dalla madre.

Un’altro cult: Miguel – Miguel è tornato ed è qui, che aspetta il Merendero, un pappagallo con dei biscotti nel becco. La sua canzone dice: ‘mama, mama lo sai chi c’è, spalanchiamo le finestre, l’è tornà col circo equestre, l’è tornà col circo equè… El dindonderoooo l’è lì, l’è là, l’è la che l’aspettava, l’è lì, l’è là, l’è la che l’aspettava, l’è lì, l’è là, l’è la che l’aspettava, l’è lì che aspettava Miguel… Miguel son mi! e ti, e ti, e ti no dice niente, e ti, e ti, e ti no dice niente, e ti, e ti, e ti no dice niente, e ti dice niente a Miguel… Miguel son sempre mi!’

…E Gringo – Il carosello preferito dai maschietti.

Lascia il tuo commento
commenti