Gobba a ponente, Luna crescente; gobba a levante, Luna calante

Le fasi lunari

"La Terra gira intorno al Sole e la Luna la segue in questo movimento. La Luna quindi può trovarsi tra la Terra e il Sole, al di là della Terra nei confronti del Sole, o ancora "affiancata" alla Terra."

I Piccoli
Cilento lunedì 30 marzo 2020
di Gina Chiacchiaro
Un'altra immagine della Fasi Lunari
Un'altra immagine della Fasi Lunari © web

La Luna è sempre la stessa ma quando la guardiamo dalla Terra ha un aspetto diverso a seconda delle giornate: piena, a metà, uno spicchio…

Questo dipende dalle “fasi lunari”, cioè i cambiamenti dell'aspetto della Luna percepiti dalla Terra. Queste fasi si ripetono sempre nello stesso modo ogni mese, precisamente in un intervallo di tempo detto “mese sinodico” della durata di 29,5 giorni. Si tratta cioè del tempo che passa tra un plenilunio, quando vediamo la Luna piena, e il successivo e corrisponde al periodo che impiega la Luna per orbitare attorno alla Terra nel suo moto di rivoluzione.

Per capire meglio come funziona, ricordiamo innanzitutto che la Luna non brilla di luce propria, ma è illuminata per una metà dal Sole, mentre l’altra metà è in ombra. Quella che vediamo dalla Terra è sempre la stessa faccia. Oltre a ruotare intorno alla Terra, la Luna ruota infatti anche su se stessa sul proprio asse, moto di rotazione.

Quindi la Luna gira su se stessa (rotazione) e gira intorno alla Terra (rivoluzione). La Terra gira intorno al Sole e la Luna la segue in questo movimento. La Luna quindi può trovarsi tra la Terra e il Sole, al di là della Terra nei confronti del Sole, o ancora "affiancata" alla Terra.

Quindi vediamo quali sono le fasi della Luna e impariamo a riconoscerle guardando il cielo la sera. La faccia illuminata è sempre quella rivolta verso il Sole, ma dalla Terra l’aspetto della luna cambia a seconda del punto dell’orbita in cui si trova. Può dunque capitare che la faccia illuminata non sempre è rivolta anche verso la Terra.

Prima fase: la Luna Nuova o Novilunio

Quando la Luna si trova allineata tra il Sole e la Terra si chiama Luna Nuova e segna l’inizio del ciclo lunare: è il momento del novilunio. Dalla Terra vediamo la faccia non illuminata dal Sole, per cui in cielo non vediamo la Luna, poiché la brillantezza del Sole la nasconde. Quando la Luna è esattamente allineata con Sole e Terra durante il novilunio, vediamo un'eclissi di Sole.

Seconda fase: la Luna crescente

La Luna si sposta quindi verso Est, e diventa man mano sempre più visibile dalla Terra: il primo giorno noteremo soltanto un piccolissimo spicchio che si ingrandirà con il passare dei giorni, fino ad arrivare al primo quarto di Luna. In questa fase, la Luna è detta “crescente”: per noi, che abitiamo nell’emisfero Boreale, quando la luna è crescente la parte illuminata del disco lunare è a destra. Nell’emisfero australe invece quando la luna è crescere ad essere illuminata sarà la parte sinistra.

Terza fase: la Luna Piena o Plenilunio

La Luna continua a percorrere l’orbita e quando arriva a metà la Terra si trova tra il Sole e la Luna: è il momento del plenilunio o Luna Piena, cioè quando vediamo l’intera faccia della Luna illuminata.

Quarta fase: la Luna calante

A questo punto, nella seconda metà del mese, inizia la fase "calante" della Luna: la parte illuminata diventa sempre più piccola e ripercorre le forme già viste prima della Luna Piena, ma con la gobba della Luna rivolta in direzione opposta. In questo caso, dall’emisfero Boreale vedremo la parte illuminata a sinistra.

Si arriva quindi all’ultimo quarto di Luna, che ha così compiuto tre quarti del suo percorso, poi solo ad uno spicchio, una sorta di falce. Infine, avremo una Luna Nuova e ricomincerà il ciclo delle fasi lunari.

Lascia il tuo commento
commenti