La street art diventa rurale. Le storie delle persone del posto sono immortalate in questi capolavori

I silos delle terre australiane desolate sono ora opere d’arte

Quelli che sono da sempre componenti indispensabili delle sterminate coltivazioni di grano dell’Australia rurale, ora sono opere d’arte, motivo di orgoglio degli abitanti delle piccole città di campagna circostanti.

I Piccoli
Cilento sabato 27 giugno 2020
di Gina Chiacchiaro
I silos delle terre australiane desolate sono ora opere d’arte
I silos delle terre australiane desolate sono ora opere d’arte © web

Opere d’arte che si insinuano, meravigliosamente, nella natura e che raccontano storie di persone, di culture e tradizioni di una parte di un Paese, incredibilmente bello e complesso come l’Australia rurale.

Imponenti e grandissimi, funzionali ed esteticamente impattanti, sono i silos giganteschi che dominano il panorama campestre australiano e che sono stati scelti da alcuni street artist come tele dei loro capolavori. Quelli che sono da sempre componenti indispensabili delle sterminate coltivazioni di grano dell’Australia rurale, ora sono opere d’arte, motivo di orgoglio degli abitanti delle piccole città di campagna circostanti.

E così, da Thallon, città australiana del Queensland, che ha rischiato molte altre di scomparire nel nulla, a Weethalle, piccola città nella regione centro-occidentale del New South Wales, i silos hanno iniziato a prendere vita con le raffigurazioni di uccelli locali e animali da fattoria immortalati al tramonto o quelle relative alle principali attività agricole dei territori.

E così, quella parte di Australia più nascosta, e apparentemente dimenticata, è rinata, mostrandosi al mondo nella sua veste più bella.

Lascia il tuo commento
commenti