Quando gas e polvere hanno cominciato a unirsi per creare le molecole e poi i pianeti, il movimento andato perso dai singoli atomi è stato trasferito all'insieme di quegli atomi, cioè ai pianeti.

Perché la Terra gira su sé stessa?

Possiamo dire che dopo il Big Bang tutta la massa dell'Universo, composta di polvere e gas, ha continuato a muoversi e ha cominciato ad addensarsi.

I Piccoli
Cilento giovedì 15 ottobre 2020
di Gina Chiacchiaro
Perché la Terra gira su sé stessa?
Perché la Terra gira su sé stessa? © web

La ragione di questa rotazione chiama in causa il Big Bang, l'esplosione primordiale che ha dato origine al nostro Universo e le leggi della fisica, in una spiegazione molto complicata che riguarda una cosa chiamata " quantità di moto ".

Possiamo dire che dopo il Big Bang tutta la massa dell'Universo, composta di polvere e gas, ha continuato a muoversi e ha cominciato ad addensarsi.

La scienza chiamata fisica ci dice che in un insieme quale il nostro universo conosciuto, la quantità totale di movimento delle cose che lo compongono rimane costante. Perciò, quando gas e polvere hanno cominciato a unirsi per creare le molecole e poi i pianeti, il movimento andato perso dai singoli atomi è stato trasferito all'insieme di quegli atomi, cioè ai pianeti.

Le leggi della fisica, però, ci dicono pure che i pianeti possono compiere solo due movimenti: in avanti e su sé stessi. In avanti per girare attorno al Sole e su sé stessi alternando il giorno alla notte, secondo di quale metà viene esposta alla nostra stella. Non è solo la Terra a girare su sé stessa nello spazio: tutti i pianeti ruotano. Con velocità e tempi di rotazione anche molto diversi tra loro.

Su Venere, per esempio, un giorno dura 243 giorni terrestri, perché quel pianeta gira molto lentamente. Su Giove, invece, un giorno dura meno di 10 ore.

Gina Chiacchiaro

Lascia il tuo commento
commenti