“Contribuire a costruire una nuova ‘casa’, riformista, liberale, innovativa, particolarmente e concretamente attenta alle donne, ai giovani, mi emoziona e nello stesso tempo mi entusiasma molto”

Tommaso Pellegrino nominato coordinatore territoriale di Italia Viva per Salerno e provincia

A margine della prima Assemblea Nazionale di Italia Viva, che si è svolta lo scorso weekend nella capitale presso gli spazi dei Cinecittà Studios (RM), sono stati assegnati, i primi incarichi territoriali...

Politica
Cilento lunedì 10 febbraio 2020
di Angela Cimino
Tommaso Pellegrino Italia_Viva
Tommaso Pellegrino Italia_Viva © Unico

E’ giunta domenica 2 febbraio, al termine dei lavori della prima Assemblea Nazionale di Italia Viva, il partito politico fondato lo scorso settembre dal suo leader ed ex premier Matteo Renzi in seguito alla fuoriuscita dal Partito Democratico, la nomina di Tommaso Pellegrino, attuale sindaco del comune di Sassano e presidente dal 2016 del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, a coordinatore di Italia Viva per il territorio di Salerno e provincia insieme alla senatrice PD e attuale dirigente al ministero dell’Interno, Angelica Saggese.

A margine della prima Assemblea Nazionale di Italia Viva, che si è svolta lo scorso weekend nella capitale presso gli spazi dei Cinecittà Studios (RM) in cui si sono riuniti i militanti e simpatizzanti del partito, tra i quali il primo cittadino di Sassano, da sempre al fianco di Matteo Renzi, sono stati assegnati, infatti, i primi incarichi territoriali e quelli di tutta la squadra coordinata dal leader fiorentino.

Contribuire a costruire una nuova “casa”, - riferendosi alla “Casa nuova” rappresentata da Italia Viva - riformista, liberale, innovativa, particolarmente e concretamente attenta alle donne, ai giovani, mi emoziona e nello stesso tempo mi entusiasma molto – ha commentato Pellegrino -. “Condividerò questo incarico con Angelica Saggese, una donna e un’amica, impegnata in politica, perbene e capace, e con tanti amministratori, donne e giovani della nostra provincia che con entusiasmo e passione vogliono dare il proprio contributo per lasciare il segno nel prossimo futuro. Di notevole importanza - ha concluso il neo coordinatore provinciale - sarà il lavoro dei Comitati, che saranno i primi protagonisti e dei tanti amici che mi hanno sempre testimoniato stima e affetto”.

In piena condivisione, dunque, con le idee e il progetto del suo fondatore, Pellegrino aveva già avuto modo di manifestare il suo appoggio pieno a Renzi e al partito durante una presentazione pubblica tenutasi lo scorso 11 gennaio nella sua Sassano. Proprio da qui è avvenuto il debutto di Italia Viva come nuovo partito nel comprensorio valdianese, a cui ha preso parte, tra gli altri, anche il coordinatore nazionale e vice Presidente della Camera, Ettore Rosato, il quale, nel suo intervento conclusivo, ha confermato la partecipazione di candidati del neo partito alle prossime elezioni regionali campane.

E a proposito di rinnovo del consiglio regionale che si terrà nella prossima primavera, esso si svolgerà, molto probabilmente in una sorta di election day, come 5 anni fa, in concomitanza con il primo turno delle elezioni amministrative, che vedrà interessato, per il Vallo di Diano, proprio il comune di Pellegrino, oltre a quello di Pertosa.

A Sassano, infatti, dove Pellegrino è primo cittadino dal 2010, tra un paio di mesi si voterà per il rinnovo dell’intero consiglio comunale e per l’elezione del nuovo sindaco. Data per certa la sua assenza avendo esaurito il doppio mandato, se in molti si aspettavano una sua candidatura nella lista per il Consiglio campano, “Assolutamente no” - ha dichiarato in un’intervista sul quotidiano “La Città” il neo coordinatore provinciale -. “Non mi candiderò perché voglio dedicare le mie energie alla costruzione del partito e al suo radicamento in provincia di Salerno”, fugando in tal modo ogni dubbio.

Lascia il tuo commento
commenti