Tutto ciò anche per combattere lo spopolamento e le difficoltà economiche delle nostre zone

Il tempo di progettare il rilancio è arrivato

Lo scopo della realizzazione del protocollo d’intesa è quello di portare avanti progetti, iniziative e programmi in comune, mettendo al primo posto i prodotti agroalimentari tipici delle nostre zone

Politica
Cilento lunedì 29 giugno 2020
di La Redazione
L'incontro tra i Sindaci di Aquara, Controne, Castel San Lorenzo e Felitto
L'incontro tra i Sindaci di Aquara, Controne, Castel San Lorenzo e Felitto © Unico

Il tempo di progettare il rilancio è arrivato! Questo è il motivo dell’incontro tra il Sindaco Antonio Marino e il Vice Sindaco, nonché Presidente di Uncem Campania, Vincenzo Luciano, il Sindaco e il Vice Sindaco di Castel San Lorenzo, Giuseppe Scorza e Michele Lavecchia, di Controne, Ettore Poti, e di Felitto, Carmine Casella, per discutere circa il protocollo d’intesa teso a creare una rete intercomunale strategica. Lo scopo della realizzazione del protocollo d’intesa è quello di portare avanti progetti, iniziative e programmi in comune, mettendo al primo posto i prodotti agroalimentari tipici delle nostre zone come il vino, l’olio, i fagioli, i pomodori, i grani antichi, i formaggi, le carni bianche, che sono un vero punto di forza del turismo rurale, insieme all’ambiente e alla valorizzazione turistica e paesaggistica del fiume Calore.

Tutto ciò per rafforzare i rapporti tra i comuni, in modo tale che vengano tutelati e valorizzati i beni ambientali, grazie all’aiuto anche delle realtà urbane. Infatti solo con il loro ausilio, siglato da un rapporto cooperativo, si potranno combattere lo spopolamento e le difficoltà economiche delle nostre zone.

In più con i Sindaci e con Uncem Campania si è anche sottolineato attraverso il protocollo d’intesa la necessità di dare un valore economico alla natura. Per lo sviluppo della Green Economy, la natura e l’ambiente devono avere un ruolo centrale nella politica attuale, esse vanno considerate come delle infrastrutture importanti da preservare, tutelare e valorizzare.

Lascia il tuo commento
commenti