È' nata “E-bike tour Cilento”, una nuova realtà associativa all’insegna del turismo lento e sostenibile

Cicloturismo PNCVA. Con E-bike tour Cilento emozioni a pedali

“L’obiettivo principale è quello di far conoscere il nostro territorio attraverso dei percorsi guidati con le nostre guide ciclo-escursionistiche"

Servizi
Cilento sabato 27 giugno 2020
di Angela Cimino
“E-bike tour Cilento”
“E-bike tour Cilento” © Unico

Con lo scopo di far conoscere e rendere fruibili le bellezze naturalistiche, monumentali e culturali del territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è nata “E-bike tour Cilento”, una nuova realtà associativa all’insegna del turismo lento e sostenibile.

Lo scorso 18 giugno, in piazza San Cono, nel centro storico di Teggiano - uno dei principali luoghi simbolo del turismo valdianese - è stata inaugurata la sede della neonata impresa turistica. ‹‹L’obiettivo principale – ha dichiarato la titolare Annalia Cutolo - è quello di far conoscere il nostro territorio attraverso dei percorsi guidati con le nostre guide ciclo-escursionistiche che penseranno ad accompagnare i turisti lungo i percorsi naturalistici, enogastronomici e culturali››.

Alla base di questa nuova proposta c’è un paesaggio come quello del Parco che si presta molto bene a questo tipo di sport e la volontà di allargare il target di destinazione. L’e-bike, infatti, è una bicicletta dotata di un motore elettrico che aiuta la pedalata riducendone lo sforzo fisico. Questo meccanismo di pedalata assistita la rende accessibile a tutti, incluso chi non ha una preparazione sportiva. Pertanto, può essere utilizzata da un target molto vario, anche dalle famiglie con bambini.

Con la presenza di cicloguide esperte munite di tesserino SIEB (scuola italiana e-bike), “E-bike tour Cilento” si occuperà di organizzare escursioni e di accompagnare i turisti in mountain bike offrendo loro la possibilità di percorrere lunghe distanze, scalare le salite più impervie, raggiungere le vette più alte e godere degli splendidi panorami senza troppa fatica e in totale sicurezza. Prima dell’uscita in e-bike, ai turisti verrà chiesto di compilare un questionario informativo nel quale esprimere le loro preferenze e aspettative in modo tale che, insieme all’aiuto degli esperti, potranno scegliere il percorso più adatto alle loro esigenze.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione, oltre all’ideatrice di e-bike tour e al suo staff, il Presidente del PNCVA, Tommaso Pellegrino, il consigliere comunale Conantonio D’Elia e l’amministratore unico di Cast Energie, Armando Grilli, sponsor dell’iniziativa.

Il progetto è stato accolto da subito con entusiasmo dall’amministrazione comunale di Teggiano. ‹‹Porte spalancate per iniziative come questa, che coniuga la bellezza del territorio con un messaggio green quale quello della bicicletta in sé, ma anche un messaggio green attuale e futuribile che è quello della bicicletta elettrica. Quest’ultima rappresenta una realtà che va oltre il concetto di escursione, in direzione della sostituzione della mobilità più inquinante››, il commento del consigliere teggianese Conatonio D’Elia.

A complimentarsi con Annalia Cutolo e il suo staff anche il Presidente del Parco, Tommaso Pellegrino, per un’iniziativa che mette in primo piano i due concetti chiave di ambiente e sostenibilità. ‹‹La bicicletta rappresenta realmente il futuro per un territorio come il nostro. Con i suoi paesaggi straordinari e percorsi incantevoli è il luogo ideale da visitare in bicicletta, che diventa il modo, il mezzo per un turismo sicuro e di qualità››. E aggiunge ‹‹il ruolo delle Istituzioni è proprio quello di star vicini ai giovani come Annalia, bravi e brillanti, che investono nel territorio del Parco››.

Una nuova realtà turistica, dunque, quella che si è appena affacciata sulle nostre zone e che configura il ciclo-escursionismo come una alternativa di qualità all’interno del già ricco ventaglio di offerta turistica esistente. Una modalità diversa di fruire il territorio che al rispetto per l’ambiente unisce il benessere psicofisico e un modo economico di fare turismo. Occasione per divertirsi e vivere al massimo l’emozione di un’escursione in bicicletta alla scoperta di luoghi che potevano sembrare irraggiungibili.

Angela Cimino

Lascia il tuo commento
commenti