Un’estate senza emergenza rifiuti

​Capaccio-Paestum. Successo per l’Elenia Paestum. Articolo dello 01/09/2002

L’obiettivo della società, con l’attiva collaborazione dei cittadini, è quello di arrivare in breve tempo ad una raccolta differenziata totale, con la separazione dei secco dall’umido, che comporterà del risparmio per tutti

Servizi
Cilento mercoledì 16 settembre 2020
di Lucio Capo
Rifiuti in spiaggia
Rifiuti in spiaggia © web

Capaccio non ha vissuto l’emergenza rifiuti, con le strade libere da immondizia e le spiagge libere di Paestum finalmente pulite – più che positivo il consuntivo, di questi pochi mesi d’attività, della società di servizi “Elenia Paestum” di Capaccio, secondo il presidente Antonio Scala. La società Elenia-Paestum gestisce tutti i servizi municipali: dai servizi ciminiteriali, al trasporto scolastico, e al verde pubblico, ed infine la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, compresa la pulizia delle spiagge libere. La pulizia delle spiagge e della pineta è partita dal 15 giugno con personale proprio che opera dalle quattro alle otto di mattina e dalle 19.00 alle 24.00 di ogni sera, lungo i 12 km della fascia costiera. Per facilitare il lavoro sono state acquistate attrezzature apposite, come la macchina rigeneratrice e pulitrice che permette di avere una sabbia fine e pulita. La raccolta dei rifiuti solidi urbani, che ha risentito in una prima fase della novità organizzativa, oltre al noto regime commissariale che gestisce il ciclo dei rifiuti in Campania, è effettuata con puntualità e continuità con lo stoccaggio limitato ad alcune ore prima di trasportare i rifiuti nella discarica di Sardone a Giffone Valle Piana; il nostro comune può conferire 170 t al giorno per un costo complessivo di un milione di euro all’anno. Anche l’avvio della raccolta differenziata di carta, cartone, vetro, ferro, legno e ingombranti durevoli ha raggiunto una percentuale del 10%. I suddetti materiali vengono stoccati nell’apposita area dell’ex macello e poi consegnata ai consorzi di smaltimento. ‘A proposito dell’enorme quantità dei rifiuti ingombranti e durevoli depositati nei pressi dei cassonetti, devo sottolineare’ dice il Presidente della società ‘che esiste una discrepanza tra il numero delle famiglie residenti a Capaccio e la quantità di tali rifiuti che probabilmente provengono dai comuni limitrofi. A tal proposito abbiamo allertato le forze di polizia municipale e per il prossimo anno abbiamo intenzione di istituire un gruppo di guardie ecologiche appositamente istruite. Il deposito di questi materiali nei pressi dei cassonetti non sarà più tollerato. Intanto vogliamo segnalare che i cittadini possono consegnare i rifiuti ingombranti nelle isole ecologiche in viale della Repubblica (E’ in allestimento una nuova isola ecologica in via A. Moro), oppure gli stessi potranno essere ritirati a domicilio telefonando allo 0828. 724006. L’obiettivo della società’ conclude Scala ‘con l’attiva collaborazione dei cittadini è quello di arrivare, in breve tempo, ad una raccolta differenziata totale, con la separazione dei secco dall’umido che porterà ad una riduzione consistente del quantitativo da conferire in discarica, e con notevole risparmio sia da parte della società stessa, sia per le tasche dei Capaccesi.


Lascia il tuo commento
commenti