Il "camminare" aiuta le Aree Interne a farsi "scoprire" dai turisti appassionati del movimento all'aria aperta che non si arrendono al confinamento dovuto al Covid19.

Camminare "distanziati" fa bene alla salute e ci si protegge dal Covid-19

Sul perimetro esterno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è stato tracciato "Il Cammino del Parco" di 330 Km che attraversa 60 borghi.

Turismo
Cilento mercoledì 31 marzo 2021
di Bartolo Scandizzo
Il Cammino del Parco: il Monte Cervato
Il Cammino del Parco: il Monte Cervato © Unico

I Piccoli Comuni del nostro Paese sono quasi seimila, rappresentando il 69,5% del totale dei comuni italiani con quasi 10 milioni di abitanti.

Essi sono uno scrigno di opportunità per l'Italia intera. Sono cantieri di diversità culturale e territoriale, dove l'accoglienza diventa una risorsa, la sostenibilità si tramuta in spinta alla crescita e l'identità si trasforma in competitività.

Se consideriamo che delle 297 DOP e DOC mappate sul territorio nazionale, ben 268 coinvolgono i piccoli comuni, ovvero il 90,2% dei prodotti come risulta dalla ricerca Piccoli Comuni e Tipicità da Symbola e Coldiretti.

La legge Realacci (la n.158 del 6/10/2017) prevede la tutela e la promozione dei Piccoli Comuni ed è accompagnata da uno stanziamento di circa 100 milioni di euro da destinare a questi territori. Le risorse dovranno essere destinate alla messa in campo di strumenti tesi a rafforzare i servizi territoriali e promuovere, in particolare, le produzioni artigianali ed enogastronomiche e il recupero, la riqualificazione e la messa in sicurezza dei centri storici.

Con la rete dei 44 Cammini d'Italia che il MIBACT ha censito nel suo progetto è stato creato un network di percorsi che collega tradizioni, natura e bellezza, che sviluppa un'economia a misura d'uomo valorizzando la filiera corta che favorisce la connessione tra aziende agricole e turistiche.

Il "camminare" aiuta le Aree Interne a farsi "scoprire" dai turisti appassionati del movimento all'aria aperta che non si arrendono al confinamento dovuto al Covid19. 

Il turismo collegato allo sviluppo rurale è un volano potente per lo sviluppo economico delle aree rurali e la valorizzazione del loro patrimonio culturale e naturale delle aree interne.

La via Francigena, il Cammino di Santiago e, nel nostro piccolo, il Cammino del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni sono già dotate di siti dedicati e guide on line tramite App per cellulari che accompagnano passo dopo passo chiunque decide vivere l'esperienza indimenticabile di mettersi in viaggio con l'obiettivo di assaporare sensazioni d'altri tempi.

I Cammini sono un'idea di Italia che raccoglie parte della nostra identità e dalle nostre qualità ereditate dal passato e valorizza territori, le comunità e i talenti che custodiscono.

Il muoversi lentamente è un valore strategico che i percorsi turistici ad esso collegati sono che il MIBACT si è impegnato a incentivare ulteriormente. Infatti, è prevista una mappatura dei Cammini d'Italia con particolare attenzione a quelli in via di validazione presenti nelle regioni del Mezzogiorno. Tra questi, ci sarà certamente il "Cammino del Parco del Cilento" la cui App (funziona anche offline) si può già scaricare sul cellulare.

Mentre è già pronta una nuova versione del portale che la supporta che sarà pubblicato a breve ...

www.ilcamminodelparco.com

 

Bartolo Scandizzo

Lascia il tuo commento
commenti