Questa estate i visitatori della Certosa di San Lorenzo avranno un motivo in più per prolungare la loro permanenza a Padula scegliendo di scoprire il borgo antico con “Padula in tour”

​Padula in tour: una nuova opportunità di scoperta del centro storico padulese

Il progetto innovativo è stato ideato affinché i visitatori possano in autonomia, in modo gratuito e con facilità raggiungere i principali luoghi della cultura, religiosi e naturalistici.

Turismo
Cilento lunedì 15 luglio 2019
di La Redazione
Certosa di Padula
Certosa di Padula © n.c.

Il sistema virtuale presentato al pubblico nella suggestiva cornice di Palazzo Romano, è stato promosso grazie alla collaborazione tra Domenico Trezza, ideatore e gestore del sito web padulafoto.it e la Nova Civitas Soc. Coop., con la sponsorizzazione della Industria Grafica FG.

Il progetto innovativo è stato ideato affinché i visitatori possano in autonomia, in modo gratuito e con facilità raggiungere i principali luoghi della cultura, religiosi e naturalistici.

L'obiettivo dell'iniziativa è la valorizzazione e la miglior fruizione del centro storico, attraverso l’uso di uno smartphone e la lettura di un QR code il sistema rimanda il visitatore presente sul posto al sito internet padulafoto.it/tour.

Nella pagina che verrà aperta dopo la scansione del codice QR, affisso sui luoghi più suggestivi del centro storico, ma anche del territorio periferico, ci sarà una didascalia da leggere o da ascoltare tramite un’innovativa e speciale audio guida che, grazie alla voce del famoso cantante d'opera Pietro Di Bianco, descriverà nei dettagli il luogo che il visitatore sta osservando in quel momento. I luoghi chiusi al momento del tour potranno essere comunque scoperti grazie alla presenza di gallerie fotografiche che ne ritraggono l'interno. Con l’ausilio del segnale GPS e Google Maps, sono visibili tutti i punti su una mappa online, potendosi spostare agevolmente nell’itinerario previsto dal tour. Sono trentacinque i punti d'interesse inseriti nel percorso consigliato, che prevede un itinerario ad anello di circa 3 km, facilmente identificabile anche grazie ad apposite targhe numerate e direzionali. Per gli amanti della montagna è previsto anche un itinerario da seguire in mountain bike o in fuori strada. Padula in tour è facilmente identificabile dai visitatori anche grazie alla disponibilità dei titolari degli esercizi commerciali padulesi, che hanno accolto con piacere l'iniziativa esponendo una specifica vetrofania all'ingresso delle attività. Il sistema virtuale Padula in tour è in continua evoluzione e riserverà ai visitatori padulesi novità e continui aggiornamenti.

"Un'opportunità per i visitatori è scoprire la storia della Certosa di Padula in modo inedito con la guida turistica padulese Giuseppe Verga, specializzata per le visite guidate alla Reggia del Silenzio più grande d'Italia".


Lascia il tuo commento
commenti