Unico Patrimonio. Luglio 2019 #02 Il Mare

PISCIOTTA

Il Vallone di Fiumicello, riconoscibile dall’omonima torre a pianta quadrata che si trova al confine con Ascea, segna l’inizio di 10 Km di costa premiati con la bandiera blu dalla straordinaria bellezza e pulizia.

Turismo
Cilento venerdì 16 agosto 2019
di La Redazione
Pisciotta - Ph Luca Pèrcopo - Spiaggia dell’acquabianca
Pisciotta - Ph Luca Pèrcopo - Spiaggia dell’acquabianca © Unico

Mare pulito e assenza di confusione anche nei periodi di alta stagione; è questo il grande segreto di Pisciotta e della sua costa. Il Vallone di Fiumicello, riconoscibile dall’omonima torre a pianta quadrata che si trova al confine con Ascea, segna l’inizio di 10 Km di costa premiati con la bandiera blu dalla straordinaria bellezza e pulizia. Sotto la torre la spiaggia sassosa di Pietracciaio lambisce il mare. Ai lati del porto, in direzione nord verso Ascea e sud verso Palinuro, si stendono le spiagge pisciottane, alcune caratterizzate da ciottoli bianchi, detti “agliaredde”, ovvero pietre levigate dal mare, tra cui le spiagge di Torraca, Gozzipuodi e Acquabianca. Quest’ultima chiamata così per il fondale basso e sabbioso che rende l’acqua cristallina; altre, a sud verso Palinuro, sabbiose, come quelle di Ficaiola e

Gabella, più di due chilometri di spiaggia, a tratti libera e a tratti attrezzata con sdraio e ombrelloni, che rientra nella frazione costiera di Caprioli. Parallela al lungomare di Marina di Pisciotta scorre poi la spiaggia principale, quella detta delle Cartoline, un tratto sabbioso, così come i suoi fondali, protetto da diverse scogliere, che lo rendono ideale per i bambini più piccoli.

Lascia il tuo commento
commenti