L’obiettivo per il prossimo anno è crescere ancora e fare del Circuito l’evento sportivo più importante dell’area Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni al fine di attirare flussi di turismo sportivo anche da altre regioni

Intervista a Sergio Civita presidente del Circuito Cilento di Corsa

“Cilento di corsa” è una Associazione di tutti gli organizzatori di gare podistiche ricadenti nel territorio Cilentano.

Altri Sport
Cilento venerdì 28 settembre 2018
di Bartolo Scandizzo
Sergio Civita
Sergio Civita © Unico

Presidente Civita. Facciamo un po’ la storia del Circuito Cilento di corsa …

“Cilento di corsa” è una Associazione di tutti gli organizzatori di gare podistiche ricadenti nel territorio Cilentano. Queste manifestazioni, permolti motivi, non riscuotevano molto successo in termini di partecipazione. Così cinque anni fa alcuni di noi decisero di chiamare a raccolta gli organizzatori e incontratisi in un bar di Vallo della Lucania. Durante l’incontro i presenti arrivarono alla conclusione di riunire in un CIRCUITO tutte le gare. Creammo così un unico montepremi in modo da incentivare la presenza dei podisti. All'inizio è stata dura, ma per la caparbietà di qualcuno di NOI, soprattutto di NICOLA PAOLILLO, si è riusciti ad ottenere dei risultati lusinghieri.

Quando ha assunto la carica di presidente e quali obiettivi si è posto?

Dopo quattro anni e su sollecitazione di NICOLA PAOLILLO ho accettato di coordinare tale Iniziativa; ci siamo proposti da subito di continuare nel percorso intrapreso dando però una connotazione Turistico/Sportiva alla manifestazione e di aumentare la qualità delle gare. Nel 2018 tutte legare si sono corse con il chip e macchina-cronometro real-time. Inoltre, le classifiche sono redatte entro 10-15 minuti dalla fine della gara. Infatti, non abbiamo avuto nemmeno un reclamo e/o contestazione. Colgo l’occasione per ringraziare Francesco D’anisi di bitebyte Timing oltre che per la sua professionalità anche e soprattutto per la sua pazienza. Inoltre, ci siamo posti come obiettivo di trasmettere sensazioni ed emozioni che solo noi “MALATI” di questo sport conosciamo ed apprezziamo! E dai commenti ricevuti e dal fatto che diverse persone si sono avvicinate a questo mondo, credo in parte ci siamo riusciti. Certo ci sono ancora troppe e forse tante persone che ci vedono come “marziani” o come dei “fissati” ma io parafrasando una frase di una podista dico loro:” Non sapete cosa vi perdete” …

L’edizione di quest’anno ha visto anche l’aumento delle manifestazioni. È soddisfatto delle gare che hanno debuttato nel circuito?

Questo anno è entrata a far parte del circuito la gara di Sicignano degli Alburni, gara che oltre ad aver portato il circuito sotto il massiccio degli Alburni ha riscosso un enorme successo sia in termini numerici che di consenso. Per questo motivo siamo molto soddisfatti.

Come è stata collaborazione delle amministrazioni locali sedi delle gare?

Quest’anno in sede di presentazione del Circuito chiedemmo alle Amministrazioni Locali, oltre ad eventuali contributi, soprattutto un supporto logistico (chiusura strade/ parcheggi/ utilizzo di spazi pubblici/personale). A dire il vero da questo punto di vista siamo soddisfatti (naturalmente c'è ancora molto da sensibilizzare); meno soddisfatti siamo, in verità, per la partecipazione delle varie Amministrazioni al momento della premiazione: non su tutte le gare sono stati presenti i sindaci, ma non disperiamo per il futuro.

L’intero circuito si è svolto nell’area del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e alburni. L’ente parco come ha accolto l’iniziativa?

Ho avuto un incontro con il Presidente Tommaso Pellegrino, persona squisita e disponibile, il quale è stato da subito entusiasta di questa manifestazione e ci ha dato tutto il supporto dell'Ente ed inoltre ha concordato per l'anno prossimo un Progetto SPORTIVO-TURISTICO tale da garantire al Circuito la massima visibilità.

Quali sono stati gli sponsor dell’evento e come si sono dichiarati alla fine del circuito?

Questo anno abbiamo avuto diversi sponsor : primo fra tutti CONVERGENZE Spa che ha sposato in toto ed ha fatto suo l'intero Circuito. Sinceramente mi sento di ringraziare oltre che a nome di tutti gli organizzatori, anche personalmente l'Ing. Rosario Pingaro e Maria Antonietta Mandetta che mi hannosopportato più che supportato.Come sponsor Tecnico abbiamo avuto la nota azienda GIVOVA che ha creduto da subito in noi. Non da meno si è dimostrato disponibile il PASTIFICIO ANTONIO AMATO ,che dopo un disguido iniziale e grazie alla Dr. SsaPassatordi ci ha permesso di far entrare il CIRCUITO nel novero delle sue manifestazioni, cosa che per noi è motivo di orgoglio. Altri sponsor che ci sono stati vicini la GMA Distribuzione, la TOP SPIN di Tiziana Avallone, L’Agriturismo “TENUTA PORTA VENTURA”, L’Ottica “MAIESE”, L’Ortopedia “D’ASCOLI”, L’istituto Scolastico “G.VERGA” e da ultimo la vostra testata Giornalistica.

A livello tecnico agonistico come giudica i risultati?

Sotto questo punto di vista siamo molto soddisfatti perchè abbiamo avuto la presenza dei migliori atleti Campani e non solo; inoltre soprattutto in campo maschile la lotta per entrare in premiazione è stata aperta fino all’ultima gara.

Mentre da punto di vista della partecipazione quali sono numeri in termini di iscrizioni individuali e di squadra?

Per riportare tutto ai freddi numeri, a cui tutti si rapportano, i risultati sono stati molto soddisfacenti; in questa edizione abbiamo avuto complessivamente 3662 iscritti con una media a corsa di 306 atleti rispetto all’anno scorso ( edizione che già ebbe un ottimo risultato) di 3268 iscritti ed una media a corsa di 297 atleti. Pertanto abbiamo avuto un incremento di circa il 12%; in più, tre tappe del circuito hanno segnato il record di partecipanti e questo non è poco.

In che percentuale la presenza femminile è aumentata rispetto alle edizioni precedenti?

Quest’anno la presenza delle donne è cresciuta di circa l’8% rispetto all’anno scorso e pertanto penso che c’è da essere più che contenti

Sappiamo che avete pubblicato un sondaggio per chiedere pareri agli atleti partecipanti. Con quale scopo?

Come preannunciato in sede di presentazione del circuito, abbiamo implementato un sondaggio con lo scopo di raccogliere tutti i suggerimenti possibili ed immaginabili con lo scopo di venire sempre più incontro alle esigenze dei podisti e di conseguenza migliorare l’appeal verso il Circuito;

Per il prossimo anni quali saranno le novità?

Adesso a breve ci siederemo intorno ad un tavolo, analizzeremo i dati che ci restituisce il sondaggio e tutti i suggerimenti che da esso usciranno fuori e partiremo prontamente per l’organizzazione dell’edizione 2019; edizione chesi preannuncia come uno degli avvenimenti Sportivo/Turistici più importanti del “PARCO NAZIONALEDEL CILENTO VALLO DI DIANO ED ALBURNI.

Lascia il tuo commento
commenti