Qual è il giornalismo di qualità? La domanda al centro di GlocalNews

La qualità anche nel giornalismo al tempo di Facebook

Nel 2017, apprendere un avvenimento, implica cercare nel web o sui socials oppure sfogliare un articolo tramite tablet e smartphone. Conseguenza di tale cambiamento è stata la trasformazione del lavoro dei giornalisti.

Attualità
Cilento giovedì 30 novembre 2017
di Lucrezia Romussi
Giornalismo di qualità
Giornalismo di qualità © n.c.

Glocal Festival Varese: 50 eventi, 150 speaker, 2000 giornalisti, 300 ore di dibattito. La kermesse, ormai giunta alla quinta edizione, si concentra sull’informazione locale e virtuale. Dal 16 al 18 novembre, il GlocalNews ha affrontato, nell’ospitale città lombarda, svariati temi: privacy online, fake news, comunicazione digitale, pubblicità, nuove tendenze, utilizzo dei data base. Al centro del festival, tuttavia, un unico interrogativo: ‘’Oggi, qual è il vero giornalismo? ’’. Nell’ultimo decennio la rivoluzione telematica ha modificato il concetto di notizia. Nel 1980, leggere un’informazione significava acquistare un giornale in edicola. Nel 2017, apprendere un avvenimento, implica cercare nel web o sui socials oppure sfogliare un articolo tramite tablet e smartphone. Conseguenza di tale cambiamento è stata la trasformazione del lavoro dei giornalisti. Nel passato prossimo le fonti principali erano rappresentate dai racconti delle persone, oggi, sorgenti principali di ricerca sono diventate le pagine di Google e Facebook. Questo stravolgimento di tendenza, ha portato la nascita di nuovi concetti, come le “fake news”, le testate digitali, oppure “il programmatic” oltreché il problema dell’intrusione nella riservatezza personale. La notizia, talvolta, ha assunto caratteri diversi dalla pura e interessante forma di corretta informazione, diventando, attraverso la viralità telematica, una sorte di “informazione deviata”. Infatti, sul web, vista la possibilità di accesso da parte di tutti, trovano anche diffusione notizie non veritiere o, peggio, macabri e raccapriccianti suggerimenti come il famoso fenomeno ‘’Blue-Whale’’, per il quale, fortunatamente in Italia, non c’è mai stato seguito, da parte dei giovani. Con l’informatizzazione digitale si è creato, inoltre, il sistema del ‘’programmatic’’. Un logaritmo attraverso il quale l’utente che effettua la ricerca di un determinato prodotto, viene riconosciuto e, automaticamente, senza autorizzazione alcuna, nei giorni successivi alla ricerca, è raggiunto da non richiesti messaggi pubblicitari, che la rete ritiene poter essere di suo interesse, invadendo, in questo modo, la privacy del singolo. Sovente, gli “hacker”, operatori particolarmente esperti in informatica, entrano nella vita delle persone accedendo, in modo illecito, nei loro dispositivi elettronici. L’ “inoculamento”, così gli esperti definiscono questa azione, può avvenire anche tramite l’invio di un semplice sms che suggerisce di cliccare su un link, generalmente di attrazione per l’utente, in quanto, non casuale, ma generato da una ricerca nella cronologia dell’destinatario stesso, da cui è facile evince i suoi reali interessi. Numerosi, sono, poi, i giornali digitali, che non presentano copie cartacee ma ricorrono esclusivamente al formato digitale. E’ facile quindi evincere, dopo questa breve premessa, che, nonostante i radicali cambiamenti, il vero giornalismo, rimane quello di qualità, in cui l’informazione è necessariamente a pagamento, proprio perché proposta da professionisti, che la divulgano in maniera attenta, seria e dettagliata. Per diffondere, quindi, notizie garantite occorre non solo essere giornalisti, ma anche sentirsi tali, apprezzando gioie e difficoltà che questa professione include. In tutto questo, però, gioca un ruolo essenziale anche il lettore, che apprezzando e privilegiando articoli qualitativamente elevati, secerne le informazioni dalle diverse provenienze e, attraverso una selezione e un’interpretazione ragionata dei testi, può privilegiare la diffusione di una sana e corretta informazione. Glocal Festival Varese ha rappresentato un evento di rilievo in cui ‘’Unico’’, in qualità di partecipante, ha ottenuto nuovi crediti per i giornalisti e si è confrontato con personalità rilevanti del mondo giornalistico, come Vincenzo Cifarelli, consigliere di ‘’Anso’’ e Moreno Chirichiello cilentano di successo residente al nord, dei quali proporremo un’intervista nei prossimi numeri.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette