Il Natale Gentile, per grandi e piccini, ha preso forma nel Castello Incantato dove i bambini avranno la possibilità di giocare con gli elfi nella fabbrica dei giocattoli

Il Tar salva l’isola ecologica di Malagenia

Il "Natale gentile" è stato pensato ed elaborato per i più piccoli, ma perfetto anche per i più grandi e per chiunque desideri trascorrere delle festività ricche e colorate.

Ambiente
Cilento mercoledì 19 dicembre 2018
di Monica Acito
Punta Tresino
Punta Tresino © Unico

L'8 dicembre, giorno dell'Immacolata Concezione, il borgo di Agropoli ha dato ufficialmente il via alle celebrazioni delle festività natalizie. Agropoli si prepara, con smania ed emozione, a vivere il momento più concitato e suggestivo dell'anno.

Il "Natale gentile", è stato infatti pensato ed elaborato per i più piccoli, ma perfetto anche per i più grandi e per chiunque desideri trascorrere delle festività ricche e colorate. Fino al giorno della Befana, Agropoli diventerà un luogo magico popolato da elfi e da creature fantastiche che accompagneranno i bambini in un mondo fatato. Partendo da Piazza Vittorio Veneto (che diventerà la Piazza degli Elfi), un percorso guiderà i visitatori verso la città alta ed il castello, passando per via Piave, via Mazzini, Piazza della Mercanzia, consentendo l’incontro con gli artigiani e le botteghe di Agropoli, nelle cui adiacenze verranno attivate tutta una serie di attrazioni e di laboratori creativi e didattici. Al capolinea del percorso, ci sarà il “Castello incantato”: qui i bambini avranno la possibilità di giocare con gli Elfi nella fabbrica dei giocattoli, partecipare ai laboratori, scrivere e imbucare la letterina di Natale e infine incontrare Babbo Natale. Nello stesso giorno prenderà il via, nelle sale del castello, la mostra dei presepi artistici, a cura del maestro Arturo Quaglia (con termine il 7 gennaio 2019). Nel centro cittadino, prenderà posto la Natività, realizzata a cura dell’Associazione “Il Carro”, con personaggi di grande impatto. Medesima location anche per l’albero di Natale. In via Pecora, sarà posizionata invece una console X Box One gigante. In via Piave, dalle ore 17.00 alle 20.00, ci sarà l’esibizione dei “Cosplay Avengers”, tra le icone preferite dai più piccoli. Presso l’auditorium della scuola media “Vairo”, alle ore 19.00, appuntamento con la rassegna “Sulle vie del Natale” con le “Note classiche di Natale”, a cura dell’Associazione I Guitti. Prenderanno il via anche le mostre, presso il Palazzo Civico delle Arti e presso il camminamento del castello angioino aragonese. Rispettivamente, si tratta di: “I colori delle emozioni”, personale del maestro Giovanni Iannuzzi; “Arcanum Somnium”, personale dell’artista Emma Belmonte. Sabato sarà anche il giorno per la definitiva accensione, che ha avuto un primo start parziale, lo scorso 1 dicembre, delle luminarie artistiche in tutte le aree cittadine. Proseguirà, nei giorni successivi, il ricco calendario di eventi (consultabile sul sito del comune di Agropoli) organizzato e promosso dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con i commercianti del posto e le associazioni. Il progetto è cofinanziato a valere sulle risorse POC Campania 2014-2020 Linea strategica 2.4 – Rigenerazione urbana, Politiche per il Turismo e Cultura. «Quest’anno – afferma il sindaco Adamo Coppola – abbiamo ideato un Natale tutto nuovo, pensato per i bambini, ma che certamente raccoglierà la curiosità anche degli adulti. Abbiamo costruito un programma articolato, che ravviverà questo mese di dicembre e l’inizio di gennaio, per un Natale tutto da vivere. Importante in questa organizzazione è risultata la sinergia e la collaborazione con i commercianti e le associazioni». Abbandoniamo però, per ora, i toni aulici e fatati delle festività e parliamo del Tar e delle sue implicazioni col territorio.

Il Tar Campania – sezione di Salerno non ha infatti concesso la sospensiva ai cinque ricorrenti che avevano presentato ricorso rispetto all’iniziativa del Comune di Agropoli di realizzare un’isola ecologica in località Malagenia. Il giudice del tribunale amministrativo non ha ritenuto sussistenti le motivazioni addotte dal legale dei ricorrenti. Questi aveva sollevato la presunta illegittimità del provvedimento dal punto di visto urbanistico in quanto non conforme allo strumento urbanistico adottato; quindi il pericolo di tipo ambientale, per la presenza di una condotta Asis che transita sotto il terreno dell’area oggetto di intervento. Il giudice, con apposita ordinanza, emanata nella giornata di ieri, ha rigettato le richieste della controparte, ritenendo il progetto dell’Ente sostenibile urbanisticamente e insussistenti i pregiudizi di tipo ambientale di sicurezza sollevati. «La pronuncia del giudice – spiega il sindaco Adamo Coppola – che con l’ordinanza emanata ieri, entra di fatto nel merito della questione bocciando le tesi sollevate dai ricorrenti, va a tranquillizzare, se ce ne fosse bisogno, in merito alla validità dell’iniziativa che l’Amministrazione sta portando avanti. Sarà realizzata una normale isola ecologica, come ce ne sono in tutta Italia e in tutti i paesi civili».

Lascia il tuo commento
commenti