Ufficio Stampa Aidr

Il settore vitivinicolo nel PNRR, approfondimento a Digitale Italia

Moreschi: grazie alla digitalizzazione ci sarà maggiore sostenibilità

Comunicati stampa
Cilento venerdì 26 novembre 2021
di La Redazione
Di-Vino Banner
Di-Vino Banner © Unico

Cosa prevede il PNRR per il settore vitivinicolo, quali saranno le  linee guida per il futuro del comparto? A Digitale Italia una puntata  dedicata al mondo del vino, eccellenza italiana riconosciuta in tutto  il mondo, che durante la pandemia ha ricevuto una battuta di arresto,  e ora guarda al Piano di Ripresa e Resilienza con grandissima  attenzione. Ospiti del format web di Aidr, Filippo Moreschi,  Responsabile dell’Osservatorio Digital Agrifood di AIDR e Luciano  Bulgarelli, Presidente Cantina Sociale Quistello. “La rivoluzione  digitale nel comparto vitivinicolo – ha sottolineato durante il suo  intervento Luciano Bulgarelli – ha subito una fortissima accelerazione  durante la pandemia, marcando la differenza tra le cantine che avevano  avviato il processo di digitalizzazione già prima del 2020 e quelle  che hanno avviato questo processo in piena emergenza. Guardando al  futuro, sarà essenziale il ruolo delle associazioni di categoria per  sostenere e traghettare le piccole realtà verso una agricoltura 5.0.”  “Il PNRR rappresenta un’occasione unica per le cantine italiane di  investire in digitalizzazione, processo questo - ha aggiunto nel suo  intervento Filippo Moreschi- che consentirà inevitabilmente di  garantire una maggiore sostenibilità all’intero comparto. Le nuove  tecnologie consentiranno infatti di monitorare l’intera filiera,  ottimizzando l’uso di fitosanitari e riducendo i consumi di energia.  Per garantire la transizione verso una agricoltura 5.0 - ha concluso  Moreschi - è necessario però il coinvolgimento di tutte le realtà,  dalle piccole alle grandi aziende agricole.”

OSPITI:
FILIPPO MORESCHI: Resp. Osservatorio AIDR Digital Agrifood
LUCIANO BULGARELLI: Presidente cantina sociale Quistello

Lascia il tuo commento
commenti