È iniziata la Coppa del mondo di calcio femminile. L'Italia ha giocato la sua prima partita domenica 9 giugno contro l'Australia ed ha vinto (2 reti a 1)

Mondiali di calcio femminile

Nell’attesa delle prossime partite della prima fase a girone, che giocheremo contro la Giamaica e il Brasile, scopriamo qualche curiosità…

I Piccoli
Cilento lunedì 17 giugno 2019
di La Redazione
Mondiali calcio femminile Nazionali
Mondiali calcio femminile Nazionali © web

I mondiali di calcio femminile (FIFA Women's World Cup) sono iniziate il 7 giugno scorso e si terranno in Francia.

L'allenatrice della Nazionale italiana si chiama Milena Bertolini.

La maggior parte delle calciatrici convocate vengono da Juventus, Fiorentina, Milan e Roma, le prime quattro classificate dell’ultima Serie A.

L'Italia è stata sorteggiata nel gruppo C della fase a gironi insieme a Brasile, Australia e Giamaica.

Le partite dell'Italia saranno trasmesse su Rai 2 in diretta. Alcuni degli altri incontri, quelli principali, andranno in onda su Rai sport (canale 58) e Rai Play.

L'Italia manca ai Mondiali di calcio femminile dal 1999, ben 10 anni.

La FIFA women's world cup è stata creata nel 1991 dal presidente della FIFA João Havelange. Da allora si disputa ogni quattro anni, come i mondiali maschili.

A detenere il titolo di campionesse, conquistato nel 2015, attualmente sono le giocatrici del Canada, seguite da Stati Uniti e Giappone.

Cedella Marley, figlia del famoso cantante Bob Marley, ha promosso la risalita della squadra di calcio femminile giamaicano, che si era sciolta nel 2016 per motivi più che altro finanziari. Attraverso la sua associazione Bob Marley Foundation ha trovato sponsor e finanziamenti per la squadra, che quest'anno si è qualificata ai Mondiali.

Ada Hegerberg, attaccante norvegese ultimo Pallone d’Oro e vincitrice delle ultime quattro edizioni di UEFA Champions League non giocherà ai Mondiali di calcio femminile per il suo Paese. Sembra che Ada abbia rinunciato per protestare in favore delle pari opportunità tra calciatori e calciatrici, che ancora mancano.

Lascia il tuo commento
commenti