La Costa Amalfitana raccoglie una varietà di meraviglie da esplorare poiché è costituita da vari comuni

La Costiera Amalfitana

È un paesaggio verticale, paesi sospesi tra cielo e mare, terrazzamenti profumati da limoni e rallegrati da viti.

I Piccoli
Cilento domenica 14 luglio 2019
di La Redazione
La Costiera Amalfitana
La Costiera Amalfitana © web

La Costiera amalfitana (in inglese Amalfi Coast), si trova in provincia di Salerno, è un fiore all'occhiello della penisola italiana, situata sulla costa del mar Tirreno, vanta dal 1997 la denominazione di "Patrimonio dell'Umanità" dichiarata dall'UNESCO.

La sua posizione favorevole la rende meta turistica dai tempi degli antichi romani ed è da sempre un punto di riferimento dal valore culturale e naturale tipico mediterraneo. La sua unicità è dovuta al fatto di non essere solo infrastrutture e servizi, bensì collezione di luoghi esclusivi incastonati come pietre preziose all'interno di rocce dalla flora mediterranea.

La Costa Amalfitana raccoglie una varietà di meraviglie da esplorare poiché è costituita da vari comuni. È un paesaggio verticale, paesi sospesi tra cielo e mare, terrazzamenti profumati da limoni e rallegrati da viti.

La Costa Amalfitana comprende, quindi, tredici splendidi comuni. C’è Amalfi, che dona il nome all’intera costiera e ricca di storia, il Duomo ne è una ricca testimonianza. Positano, caratterizzata dalla moda che attira VIP ogni anno e lunghe scalinate che conducono alla spiaggi. Ravello, detta città della musica, regala un panorama senza eguali e sa come intrattenere i suoi flussi turistici. Minori, antica residenza estiva dei Romani, che conserva la sua antichità ed è collegata dal sentiero dei limoni a Maiori, altra città meno antica ma che offre spiagge meravigliose. Vietri sul Mare, rinomata per le sue pregiate decorazioni ceramiche che avvolgono ogni angolo e punto d’incontro del paese. Cetara, piccolo borgo di pescatori che conserva ancora intatto il suo fascino antico. Scala, il più antico dei comuni della Costiera Amalfitana. Atrani, il più piccolo comune d’Europa. Conca dei Marini, con la sua grotta dello Smeraldo. Furore con il suo pittoresco fiordo. Praiano, dove i Dogi di Amalfi trascorrevano l’estate e Tramonti con i suoi verdi boschi affacciati sul mare.

Lascia il tuo commento
commenti