Il documentario verterà anche sull'impegno destinato alla formazione dei giovani

Aspettando il Mediterraneo Video Festival

Ad Ascea una proiezione sulla vita e l'impegno di Eduardo De Filippo

Cultura
Cilento mercoledì 03 agosto 2022
di Anais Di Stefano
Mediterraneo Video Festival
Mediterraneo Video Festival © MVF

Venerdì 5 agosto, si terrà una rassegna speciale sul cinema documentario in attesa della 25esima edizione del Mediterraneo Video Festival. La sede – Archivio delle Culture Mediterranee - sarà palazzo De Dominicis-Ricci, Ascea. Verrà proiettato il film Eduardo, la Vita che Continua di Francesco Saponaro. Una seconda serata, venerdì 19 agosto, sarà dedicata alla visione di La Casa delle Stelle di Antonello Carboni.

Il primo documentario - attraverso immagini di repertorio, anche inedite grazie ai contributi di Francesco Rosi e Raffaele La Capria - verterà sull’importanza di Eduardo De Filippo dal punto di vista artistico, civile e politico; sulla centralità del tempo dedicato alla formazione e al rapporto sapiente con le nuove generazioni. Nella seconda metà del Novecento, Eduardo lotta per lo sviluppo della città di Napoli e del Paese, battendosi a favore dei minori detenuti all’Istituto Filangieri di Napoli e nel carcere per minori di Nisida. Impegnandosi altresì per la riedificazione del teatro San Ferdinando. Per lui i giovani sono la vita che continua, una convinzione che ispirò anche il suo insegnamento all’università La Sapienza di Roma. «Un lavoro che ci arriva direttamente dagli Stati Uniti – precisa Maria Grazia Caso, direttrice artistica del Festival – che racconta i tratti salienti dell’impegno di Eduardo de Filippo, a molti sconosciuto e che perciò andrebbe visto per capirne l'importanza».

Il Mediterraneo Video Festival, concorso internazionale sul paesaggio culturale mediterraneo, nell’edizione 2022 diventa sempre più itinerante e legato al paesaggio. Le sue tappe saranno Stella Cilento, Mandia, Terradura, Ascea. Numerosi i film iscritti provenienti dai Paesi del Mediterraneo e non solo, tra gli altri Spagna, Marocco, Francia, Iran, Canada, Israele, Columbia, Italia. Dal 7 all’11 settembre verranno proiettati sullo schermo cortometraggi e lungometraggi diretti da registi autorevoli in lizza per il premio della giuria. Il festival è organizzato da Medfest Onlus in collaborazione con la Regione Campania, il  MIBACT, il Comune di Ascea -Velia (SA). Oltre al concorso internazionale, rappresenta un open space destinato a eventi collaterali tra cui workshop sul cinema documentario, ricerca scientifica, arte, musica e itinerari culturali sul paesaggio. Gli eventi sono gratuiti e avranno inizio alle ore 20. 

Lascia il tuo commento
commenti