Il 25 novembre 2022 gli è stato consegnato il tesserino che attesta la sua iscrizione all'elenco dei giornalisti pubblicisti come reporter

Gabriele Conforti, da artigiano del legno, a cercatore di sogni

Per Gabriele è stato un momento esaltante, un traguardo concreto, un ritrovarsi portato in una dimensione valoriale che va oltre l'ordinato procedere delle cose ...

Cultura
Cilento mercoledì 30 novembre 2022
di Bartolo Scandizzo
Gabriele Conforti e Bartolo Scandizzo
Gabriele Conforti e Bartolo Scandizzo © Unico Settimanale

Gabriele Conforti è un artigiano del legno che ha portato la "falegnameria" ereditata dal padre Biagio, nella modernità e le ha garantito il presente e il futuro mettendola in una carreggiata certa, con un parco clienti di tutto rispetto, ai quali garantisce assistenza e servizi di manutenzione e messa in opera, oltre alla fornitura, di infissi, porte e serramenti ...
Ha poi sviluppato, da qualche anno, la passione per la fotografia che, gradualmente, è cresciuta raggiungendo livelli eccellenti grazie alla professionalità che dimostra con i fatti.
Da tempo collabora con le nostre testate giornalistiche fornendo foto e video che hanno qualificato non poco il nostro lavoro di redazione. Notevole la realizzazione del calendario sul Cammino del Parco del Cilento, Diano e Alburni, del comune di Roccadaspide ed altre pubblicazioni di rilievo.
Ecco perché, durante un tour de force fatto nel mese di novembre del 2021 che ci vide impegnati a fotografare tutti i borghi toccati da "il Cammino del parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, gli proposi di raccogliere gli articoli corredati delle sue foto pubblicati sulle nostre testate e presentare la domanda all'Ordine dei giornalisti della Campania per ottenere il tesserino di giornalista - reporter.
Il 2022 è stato per Gabriele l'anno dell'impegno per confermare con i fatti l'intenzione di dare seguito alla "sfida" che aveva accettato.
Ebbene, il 25 novembre 2022 Gabriele Conforti è arrivato a Napoli, in via Cappelletta Vecchia, per ritirare il tesserino.
Con lui c'è, Luisa sua moglie, Antonio Conforto suo amico, Gina e il sottoscritto.
Per Gabriele è stato un momento esaltante, un traguardo concreto, un ritrovarsi portato in una dimensione valoriale che va oltre l'ordinato procedere delle cose ...
L'ho visto felice, animato da una tensione positiva, consapevole della forte spinta che il riconoscimento ottenuto rafforzerà la sua determinazione a proseguire sulla strada intrapresa...
Ho sempre visto negli occhi dei tanti giovani e meno giovani aspiranti giornalisti che hanno iniziato e portato a termine il percorso prescritto dall'ordine per ottenere l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti una brillantezza che tradiva emozioni...
In quelli di Gabriele ho notato una luce che gli ha acceso sul viso un'apertura sul suo futuro remoto che grazie al suo impegno e alla sua determinazione lo porterà molto più avanti rispetto a ciò che la sua vita aveva in serbo per lui.
Ad maiora semper Gabriele!
 

Lascia il tuo commento
commenti