Momenti di straordinaria emozione quelli vissuti, durante le celebrazioni 50° anniversario dalla nascita del Club San Cono di New York, in cui è intervenuta anche una rappresentanza della BCC Monte Pruno
Immagine non disponibile

La Banca Monte Pruno a New York per festeggiare il 50° anniversario del circolo San Cono di Teggiano

Una delegazione del Vallo di Diano ha partecipato all'evento, insieme alle Associazioni di Sacco, Monte San Giacomo, Sassano, Sanza, Caggiano, dell'Associazione "Joe Petrosino", presente il presidente Nicola Trombetta

Cultura
Cilento venerdì 01 dicembre 2023
di La Redazione
Immagine non disponibile
Un momneto dell'evento a New York © Unico Settimanale

Momenti di straordinaria emozione quelli vissuti, durante le celebrazioni 50° anniversario dalla nascita del Club San Cono di New York, in cui è intervenuta anche una rappresentanza della BCC Monte Pruno.
Nel corso della due giorni, dedicata ai festeggiamenti per l'importante anniversario, una presenza massiccia di persone di Teggiano e dell'intero Vallo di Diano hanno voluto prendere parte all'evento, con grande spirito di condivisione e partecipazione.
Tra questi, unitamente al Direttore Generale della BCC Monte Pruno Michele Albanese, al Vice-Presidente Antonio Ciniello, al Preposto della Filiale di Teggiano Alfiero Albanese, anche il Vescovo della Diocesi Teggiano- Policastro Mons. Antonio De Luca, che ha concelabrato la funzione religiosa, svoltasi presso la Chiesa della Signora del Monte Carmelo, il Sindaco di Teggiano Michele Di Candia, il Consigliere Regionale Tommaso Pellegrino ed il Direttore editoriale di Ondanews Rocco Colombo, il quale ha coordinato sia gli interventi registrati nella sede del Club San Cono e sia quelli del giorno successivo, in occasione del sontuoso Gran Galà, svoltosi presso il Ristorante "Russo on the bay".
Sono state più di quattrocento le persone provenienti oltre che dallo Stato di New York, anche dagli altri stati viciniori, che si sono unite alle circa sessanta persone provenienti dal Vallo di Diano per partecipare all'evento, unitamente ai rappresentanti delle Associazioni di Sacco, Monte San Giacomo, Sassano, Sanza, Caggiano, dell'Associazione "Joe Petrosino", oltre che il presidente delle Associazioni Campane di New York, Nicola Trombetta.
Nel corso dell'incontro svoltosi la sera precedente presso la sede del Club San Cono, il Direttore Generale della BCC Monte Pruno Michele Albanese ha consegnato una targa ricordo, celebrativa della ricorrenza, realizzata su ceramica di Vietri sul Mare, nelle mani del Presidente Rocco Manzolillo.
"Ogni volta che ritorno in mezzo a voi - ha riferito nel suo sentito intervento il Direttore Generale della BCC Monte Pruno Michele Albanese - è come far ritorno a casa mia. Voi per me rappresentate la mia famiglia oltre oceano e vi assicuro che la mia gratitudine nei vostri confronti è immensa. Il Club San Cono di New York ha sempre dimostrato grande attenzione ed affetto nei miei confronti e della Banca Monte Pruno. Sono state numerose le dimostrazioni che mi avete dato ogniqualvolta sono stato accolto da voi negli USA. Ricordo ancora, con estrema emozione, il giorno in cui fu installata, dinnanzi alla vostra sede qui a New York, una stele, donata dalla nostra Banca, in memoria dei quattro cittadini originari del Vallo di Diano, che morirono nel crollo delle Torri Gemelle, tra cui Cono Gallo della comunità di Teggiano. Questo rapporto mi inorgoglisce e mi permette di sentire molto più vicini i nostri amici americani che vivono lontani”.
Il Direttore Generale Michele Albanese, inoltre, prima di chiudere il suo intervento, ha ripercorso gli ultimi 20 anni che lo hanno visto spesso presente ai numerosi eventi organizzati dal Club San Cono, di cui, oltretutto, e’ socio onorario, e dalla Federazione delle Associazioni della Campania Usa a partire proprio dalla consegna delle stele in memoria delle quattro vittime nel crollo delle torri gemelle (2002), alla partecipazione ai numerosi Columbus Day, alla sottoscrizione della convenzione per favorire lo scambio culturale tra giovani studenti figli di italiani in USA per far sì che possa continuare il legame tra loro e la terra di origine (2017), alla presentazione della “Carta degli italiani all’estero” (2011), alla partecipazione al Festival della Canzone Italiana a New York (2013) fino alla nomina, nel 2015, da parte della Federazione delle Associazioni della Campania Usa di “Uomo dell’anno” con una motivazione molto emozionante: “Per il suo grande cuore, per saper essere dove c’è bisogno, per la nobiltà delle sue passioni e per non averci dimenticati”.
Il Direttore, infine, non ha mancato di ringraziare i tanti amici che gli hanno dimostrato, sempre, particolare stima ed affetto come: Rocco Manzolillo, Cono Morena, Nicola Trombetta, Ciro Sarra, Tony Pasquale, Elena Loguercio, Pasquale Masullo, Nicola De Rosa, per la sua preziosa vicinanza ed amicizia, e tanti altri amici protagonisti di questa sua straordinaria crescita sociale ed anche professionale.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette