In Danimarca l'empatia si impara a scuola.

L’empatia fa bella la vita

Gli studenti dai 6 ai 16 anni le dedicano un’ora alla settimana. Ma cosa si fa esattamente?

I Piccoli
Cilento mercoledì 09 giugno 2021
di Anais Di Stefano
L'empatia si impara a scuola
L'empatia si impara a scuola © web

La Danimarca è uno dei Paesi più felici al mondo, anche grazie allo studio dell’empatia. Lo dice il World Happiness Report dell’Onu, un sondaggio che dal 2012 classifica la felicità di 155 Paesi al mondo, e che da sette anni posiziona la Danimarca tra i primi tre. 

È empatico chi ha la capacità di avvertire lo stato d’animo o di mettersi nei panni di un’altra persona. In Danimarca, l’empatia (‘Klassens tid’, in danese) è una materia scolastica, come l’italiano o la matematica, obbligatoria dal 1993. Gli studenti dai 6 ai 16 anni le dedicano un’ora alla settimana. Cosa si fa esattamente? 

  1. confessano problemi o preoccupazioni, così da privilegiare ascolto e comprensione;
  2. si mettono a nudo, leggendo nella propria intimità, rilassandosi; 
  3. svolgono lavoro di squadra: non si insegna ad eccellere sugli altri, ma ad avere la responsabilità nell’aiutare chi non è altrettanto dotato; 
  4. spazio al gioco libero tra bambini; 
  5. apprendimento collaborativo: mettere insieme bambini con diverse peculiarità così da stimolare l’aiutarsi a vicenda. 

Quest’ultimo metodo insegna, infatti, che non si può avere successo da soli e che aiutare gli altri migliora i  risultati. L’empatia, infatti, aiuta a costruire relazioni, a prevenire il bullismo e ad avere successo nel lavoro.

Anais Di Stefano

 

Lascia il tuo commento
commenti