Il Consorzio Italiano Compostatori (CIC) ha stilato una guida per tutti quelli che partono per le vacanze, per mettere in valigia, assieme a costume e crema solare, anche il necessario per la sostenibilità e la cura per l'ambiente

Raccolta differenziata in vacanza

Il CIC, Consorzio Italiano Compostatori, è un’organizzazione senza fini di lucro che si occupa di promuovere e valorizzare le attività di riciclo della frazione urbana dei rifiuti dei sottoprodotti e ha come finalità...

I Piccoli
Cilento lunedì 27 maggio 2019
di La Redazione
Raccolta differenziata in vacanza
Raccolta differenziata in vacanza © web

Tra le buone abitudini da portare sotto l’ombrellone c’è anche quella di continuare con la raccolta differenziata in vacanza. Le modalità per farla però variano da comune a comune, per esempio i giorni di raccolta dei rifiuti possono essere diversi rispetto a quelli a cui siamo abituati, ma possono cambiare anche il colore dei bidoni di plastica o carta o il tipo di rifiuti che si possono gettare nello stesso sacco.

Per questo motivo, il Consorzio Italiano Compostatori (CIC) ha stilato una guida per tutti quelli che partono per le vacanze, per mettere in valigia, assieme a costume e crema solare, anche il necessario per la sostenibilità e la cura per l'ambiente.

Ma cos’è il CIC?

Il CIC, Consorzio Italiano Compostatori, è un’organizzazione senza fini di lucro che si occupa di promuovere e valorizzare le attività di riciclo della frazione urbana dei rifiuti dei sottoprodotti e ha come finalità la produzione di compost e biometano. Con più di 120 aziende consorziate, rappresenta da oltre 25 anni la filiera del biorifiuto in Italia.

Ecco alcune linee guida:

1) Informarsi sulle modalità di raccolta.

2) Scaricare l’applicazione.

3) Utilizzare il sacchetto giusto.

4) Raccogliere i rifiuti organici

5) Utilizzare stoviglie (piatti, bicchieri, posate) in materiale compostabile certificato che possono essere trasformate in compost.

6) Zero sprechi in cucina non esagerando negli acquisti per non ritrovarsi ad avere frutta e verdura in eccesso.

7) Riutilizzare gli avanzi.

Lascia il tuo commento
commenti