Oggi, grazie alle vaccinazioni, malattie mortali come il vaiolo sono state debellate, mentre è stata ridotta la diffusione di altre, come ad esempio il morbillo

Cosa sono i vaccini?

Il medico e naturalista inglese Edward Jenner, intorno al 1780, mentre l’Europa era devastata da un’epidemia di vaiolo, notò che stranamente gli allevatori di mucche e cavalli non prendevano la malattia.

I Piccoli
Cilento venerdì 07 febbraio 2020
di La Redazione
Cosa sono i vaccini?
Cosa sono i vaccini? © web

I vaccini sono la principale scoperta medica fatta dall’uomo… e più di 200 anni fa, il medico inglese Edward Jenner scoprì il primo vaccino, salvando tante vite umane dal vaiolo.

Oggi, grazie alle vaccinazioni, malattie mortali come il vaiolo sono state debellate, mentre è stata ridotta la diffusione di altre, come ad esempio il morbillo.

Il medico e naturalista inglese Edward Jenner, intorno al 1780, mentre l’Europa era devastata da un’epidemia di vaiolo, notò che stranamente gli allevatori di mucche e cavalli non prendevano la malattia. Secondo lui la strana circostanza era dovuta al fatto che quegli allevatori avevano contratto la forma bovina del vaiolo e quindi avevano sviluppato una difesa anche contro il vaiolo umano.

Per dimostrare ciò, Jenner prelevò del materiale organico da una contadina malata della versione bovina del vaiolo e lo iniettò in un bambino. Dopo un mese gli iniettò il virus del vaiolo umano e il bambino non si ammalò. Jenner aveva ragione!

Un secolo dopo il biologo francese Louis Pasteur, intorno al 1880, capì che non era più necessario introdurre nel corpo della persona da vaccinare i microbi della malattia, ma questi potevano essere alterati e resi innocui in modo da ridurre al minimo i rischi. Fu Pasteur a chiamare “vaccino” questi trattamenti, proprio in onore di Jenner che era stato il primo a scoprirli partendo da uno studio sulle vacche.

Da lì a poco Pasteur mise a punto i vaccini contro la difterite, poliomelite, colera, febbre gialla e tubercolosi. E così le malattie sono state frenate e a volte debellate, una dopo l'altra, fino alla creazione dell’ultimo vaccino, quello contro il papilloma virus, in distribuzione a partire dal 2006.

Lascia il tuo commento
commenti