Rosy Pepe: “Onoriamo così il We Serve”.

Sala Consilina: inaugurata la stanza per le audizioni delle donne vittime di violenza

È stata inaugurata, lo scorso 8 luglio, presso la Caserma della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina una stanza per le audizioni delle donne vittime di violenza che trovano il coraggio di denunciare.

Attualità
Cilento giovedì 15 luglio 2021
di Antonella Citro
Sala Consilina: inaugurata la stanza per le audizioni delle donne vittime di violenza
Sala Consilina: inaugurata la stanza per le audizioni delle donne vittime di violenza © Unico

È stata inaugurata, lo scorso 8 luglio, presso la Caserma della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina una stanza per le audizioni delle donne vittime di violenza che trovano il coraggio di denunciare. Erano presenti il Colonnello TSFP Gianluca Trombetti comandante provinciale dei Carabinieri della Compagnia di Salerno, Giuseppe Paglia Past President Lions Club Sala Consilina – Vallo di Diano, Vincenzo Puglia Presidente in coming, Celestino Nicodemo Presidente Leo Club Vallo di Diano, Antonio Casale Presidente di Zona XVI, Maddalena Robustelli del Comitato Se Non Ora Quando Vallo di Diano, Michele Albanese Direttore generale Banca Monte Pruno di Roscigno e Laurino, Rosy Pepe Specialist distrettuale violenza di genere, S. E. Monsignor Antonio De Luca Vescovo di Teggiano Policastro, Francesco Cavallone sindaco di Sala Consilina, Nicola Clausi Past Governatore Distretto 108 YA, Liliana Caruso Past Presidente Consiglio Governatori, Franco Scarpino Vice Governatore del Distretto Lions 108 YA, Francesco Accarino Governatore del Distretto Lions 108 YA. “Si tratta di un progetto che nasce già nel 2019/2020 dal titolo NON SEI PIU’ SOLA  - ha detto Rosy Pepe – il 25 novembre 2019 abbiamo stabilito che avremmo realizzato questo progetto che poi è andato a buon fine ma che a causa della pandemia non ci ha consentito di poter procedere all’inaugurazione prima della data dell’8 luglio. La data era stata fissata per l’8 marzo ma non è stato possibile. Il progetto nasce in collaborazione con il Lions Club Sala Consilina Vallo di Diano e il Comitato Se Non Ora Quando. Siamo pervenuti alla creazione di un luogo protetto per sopportare al meglio le donne che hanno bisogno d’auto. Proprio la salvaguardia di queste donne testimonia la serietà, l’impegno e la grande competenza dimostrata nello specifico sia dal Lions che dal Comitato Se Non Ora Quando e dall’Arma dei Carabinieri. È un progetto che conclude il mio anno sociale 2020/2021 dove sono stata impegnata sempre sulla violenza di genere e infatti, qualche giorno fa, abbiamo consegnato come Lions Club e come Specialist Distrettuale La valigia di Caterina cioè, una valigia, piena di tutte le necessità per le donne che intendono intraprendere un percorso nuovo e diverso per uscire dalla spirale della violenza. A conclusione di questo anno sociale che mi ha vista impegnata a 360 gradi sulla violenza sulle donne, nasce la stanza”. Allora in cosa consiste la stanza d’ascolto per le donne vittime di violenza? “Abbiamo arredato questa stanza per creare un ambiente idoneo per le donne che trovano il coraggio di denunciare presso la Caserma dei Carabinieri - dice ancora la Specialist Rosy Pepe – le donne non vengono accolte in un ambiente d’ufficio magari così freddo, ma trovano un ambiente molto accogliente. In questo contesto, addirittura, è stato creato anche un angolo per i bambini perché spesso le donne portano con sé i bimbi, così noi abbiamo creato un angolo per i bambini dove ci saranno anche dei giocattoli al fine di poterli distrarre soprattutto in questo momento particolare per la mamma che procede alla denuncia. Abbiamo dotato questa stanza anche di altre tecnologie, nel senso che è stato creato un sistema di video registrazione quindi potrebbe essere utile anche per l’ascolto di questi minori in maniera protetta. L’opera è stata pertanto abbastanza ingegnosa e molto particolare. Abbiamo ricevuto il contributo della Banca Monte Pruno di Roscigno, Michele Albanese, è uomo molto sensibile alle problematiche relative alle donne che sono vittime di violenza. Ce l’abbiamo messa tutta. Nella provincia di Salerno è l’unica caserma dei Carabinieri che è stata dotata di questa stanza. Altre stanze similari si possono trovare a Salerno e a Potenza però in provincia, Sala Consilina, è l’unica esistente. Vogliamo fornire, oltre a tutelare, chiaramente, le donne vogliamo fornire un servizio per il territorio. Spero che ci siamo riusciti, il nostro intento è quello di seguire il nostro motto We Serve e noi come sempre siamo al servizio e a disposizione delle fasce sociali più deboli.  

Antonella Citro 

Lascia il tuo commento
commenti