Sono 27 i borghi italiani già inseriti sul portale "www.ipiccoliborghi.it". Unico ha realizzato i reportage su Valle dell'Angelo e Rocca Cilento

Piccoli Borghi Italiani, Google investe per la loro valorizzazione

Il progetto Piccoli Borghi permette di far conoscere realtà minori, tradizioni, personaggi e luoghi di cui altrimenti non si avrebbe notizia e le cui storie andrebbero perse

Attualità
Cilento mercoledì 16 novembre 2022
di Bartolo Scandizzo
PNRR BORGHI
PNRR BORGHI © Unico Settimanale

Anche Google si è accorto dei Piccoli Borghi ed ha deciso di investire risorse affidando all'Associazione Nazionale della Stampa Online (A.N.S.O.) che raccoglie circa 20 testate giornalistiche "iperlocali", che ha sviluppato un progetto che ha già coinvolto 12 borghi nella prima edizione e altrettanti nella 2^. La nostra testata ha candidato e realizzato i reportage in due borghi situati nell'area del Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni: Valle dell'Angelo (https://ipiccoliborghi.it/storie/valle-dellangelo/)  e Rocca Cilento (https://ipiccoliborghi.it/storie/rocca-cilento/).
Il progetto, dopo le due prime sperimentazioni ha una potenzialità forte perché parte dal basso. Infatti, l'Italia ha oltre ottomila comuni e decine di migliaia di Piccoli Borghi, spesso dimenticati. Per cui il suo sviluppo e ha davanti a sé una "prateria" di opportunità sia dal punto di vista giornalistico sia per il numero dei borghi che potrebbero "popolare" il sito,
Inoltre, fuori dai soliti itinerari caotici, esistono luoghi suggestivi e abbandonati da secoli, in cui riecheggiano le storie delle persone che li hanno abitati. Luoghi che rappresentano la memoria d'Italia, in cui la bellezza, paesaggistica ed artistica, ne accentua l'importanza.
C'è anche un altro aspetto da considerare ... L'A.N.S.O. ha potuto tradurre in realtà l'idea perché Google News Initiative ha intravisto il potenziale turistico e l'aspetto "umano" che sta dietro all'iniziativa: valorizzare il ruolo del giornalismo iperlocale dando voce proprio a questi Piccoli Borghi, portandoli alla ribalta per estrarre da essi risorse altrimenti soggette a degrado se non all'oblio.
Piccoli borghi è un progetto cross-mediale che si focalizza sul racconto di una dozzina di piccole realtà collocate in diverse aree d'Italia. Un lavoro giornalistico avanzato che utilizza le diverse piattaforme digitali, ognuna con il proprio linguaggio, per fornire una rappresentazione completa del Paese attraverso la valorizzazione e il recupero delle sue realtà "minori" e meno conosciute.
Strumento principale è l'utilizzo della branca del giornalismo focalizzata sull'analisi dei dati: il Data Journalism. Un metodo ben definito e preciso che utilizza big data e open data per realizzare inchieste.
Il progetto ha una duplice finalità:
•    Editoriale: ogni testata racconta il territorio e permette di farlo conoscere a una platea più ampia. Un lavoro dal basso con una regia unica grazie al coordinamento di ANSO. Un'attività giornalistica di qualità che esuli dalla mera cronaca e che acquisti un nuovo valore di ampio respiro;
•    Divulgativa: il progetto Piccoli Borghi permette di far conoscere realtà minori, tradizioni, personaggi e luoghi di cui altrimenti non si avrebbe notizia e le cui storie andrebbero perse.

 

SCHEDA


Strutturazione del progetto
Ambiente e turismo

Gli elementi che caratterizzano l'attrattività dell'Italia grazie alla sua bellezza. L'arte, la cultura, la storia, l'economia degli spazi.C'è un delicato equilibrio tra turismo, ambiente naturale, identità e tradizioni culturali, che spesso è stato stravolto dalle abitudini del turismo di massa. Le conseguenze di tali eventi si ripercuotono negativamente sull'attrattiva turistica di una località. La presa di coscienza di uno sviluppo dannoso del turismo ha favorito il concepimento di uno sviluppo sostenibile del turismo, basato sull'azione congiunta di turisti, residenti, imprese del settore e amministrazioni, al fine di valorizzare le risorse naturali e culturali locali e nel contempo accrescere lo sviluppo economico.

Sociale
Demografia, scuola, problemi socio economici. Quali sono le principali caratteristiche del borgo? Qual è il contesto territoriale? La popolazione residente nei Piccoli Borghi è in continuo declino a partire dal 1998, con un peggioramento ancora più marcato negli ultimi due anni. Analizzare lo spopolamento, scoprirne le principali cause e affrontare il problema della mancanza di politiche dedicate, potrebbe fornire nuova linfa ai Piccoli Borghi e nuove opportunità lavorative, turistiche e culturali per chi voglia optare per un'inversione di tendenza: il popolamento.

Innovazione
Come è cambiata la realtà del borgo negli ultimi anni? Quanto pesa o potrebbe pesare la tecnologia? Pensiamo alle possibili funzioni dei Piccoli Borghi come miniere di tradizioni e di accoglienza in grado di offrire servizi smart grazie al digitale e alle tecnologie. Queste rappresentano il motore fondamentale dell'economia nel mondo e possono diventare vettori di sviluppo e crescita per i piccoli borghi italiani caratterizzati da un processo di spopolamento e da una perdita costante di capitale sociale e risorse umane.

Soggetti
Storie di personaggi celebri o meno sia individuali che collettivi, come potrebbero essere le aziende, i progetti, le associazioni.

Prodotto finale
Insieme con i lavori di tutti i giornali che troveranno spazio, link e visibilità nel sito del progetto, è previsto un prodotto finale: un docufilm relativo ai "Territori in movimento" sintesi dei video girati nei vari borghi.

 

ANSO
L'ANSO (Associazione Nazionale della Stampa Online) è un ente italiano nato per rappresentare e tutelare gli interessi degli editori di testate giornalistiche online a carattere locale. Con i suoi oltre 15 milioni di lettori mensili, il circuito ANSO si posiziona nella media dei grandi quotidiani e gruppi editoriali nazionali, avvalendosi, inoltre, di una presenza capillare e radicata sul territorio.
Attualmente oltre 180 testate locali attive sul territorio nazionale fanno parte dell'Associazione.
La Digital News Initiative è un'organizzazione Europea creata da Google per supportare il giornalismo di alta qualità attraverso nuove tecnologie ed innovazioni. 
Questa comprende un "Fondo per l'innovazione" che nel 2018 ha dato vita a ben 461 progetti e nuove organizzazioni in tutta Europa

Lascia il tuo commento
commenti