Proposte del territorio

Un rifugio per Capaccio-Paestum

Confronto sulle problematiche del randagismo sul territorio

Attualità
Cilento martedì 30 gennaio 2024
di Antonella Graziadei
Locandina dell'evento
Locandina dell'evento © Antonella Graziadei foto

Si è tenuto martedì 30 gennaio presso i locali della Biblioteca Erica un incontro di riflessione collettiva sul fenomeno del randagismo, un problema che colpisce la città di Capaccio-Paestum come tante città nel nostro Paese. Alla presenza del Sindaco  Franco Alfieri e dell’assessore , nonché Direttore dell’Asl Veterinaria Gianfranco Masiello, numerosi cittadini sono corsi all’ascolto mossi dalla sensibilità che questo argomento desta nei cuori di ciascuno. L’obiettivo della riunione è stato quello di accogliere proposte  economicamente sostenibili e funzionali, da parte degli abitanti, atte ad affrontare la problematica dei cani randagi in città. Oltre a rappresentare una difficoltà per i cittadini e per il comune intero, il randagismo rappresenta solitudine e spesso sofferenza per gli animali, che spesso sono vittime di abbandono da parte di proprietari che con troppa leggerezza smettono di prendersene cura. Da non trascurare la conseguenza dal punto di vista sanitario, in quanto i cani, essendo privi di cure veterinarie, hanno un alto rischio di contrarre e di trasmettere malattie, sia ad altri cani che ad alle persone.  Sono intervenuti nella discussione i rappresentanti dell’associazione “Noetaa” (Nucleo operativo Ente tutela animali ambiente ), i quali hanno confermato la gravità e l’importanza della situazione che non deve essere sottovalutata, e hanno messo in rilievo l’impellenza  di trovare al più presto delle soluzioni  al fine di  salvaguardare la salute di tutti.  Sono state avanzate alcune proposte con l’impegno di organizzare un ulteriore incontro al fine di renderle concrete. Tutta l’amminstrazione comunale si rende disponibile ad accogliere ulteriori suggerimenti e consigli.  Ancora una volta il popolo si unisce per agire nel rispetto del benessere psico-fisico degli animali e della collettività intera, affinchè il suolo che occupiamo sia una casa accogliente per chi ogni giorno la vive.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette