Angoli suggestivi e autentici, fra cibo, tradizioni, magia e cultura popolare. Nella serata nel comune di Castel San Lorenzo espongono anche Pina Peduto e Pasquale e Gabriella Scardino

Si aprono “Salotti nei borghi d’Italia”

Scorci nostalgici di un tempo trascorso, tradizioni tramandate attraverso generazioni, ricette culinarie e artigianato, usanze e magie, e quegli incredibili occhi degli abitanti semplici e senza spiegazioni...

Attualità
Cilento giovedì 16 gennaio 2020
di Mafalda Inglese
Si aprono “Salotti nei borghi d’Italia”
Si aprono “Salotti nei borghi d’Italia” © Unico

I borghi incantati d’Italia aprono le porte dei loro Salotti per offrire accoglienza negli angoli più suggestivi e far vivere sensazioni ed emozioni di vita reale ed autentica. Scorci nostalgici di un tempo trascorso, tradizioni tramandate attraverso generazioni, ricette culinarie e artigianato, usanze e magie, e quegli incredibili occhi degli abitanti semplici e senza spiegazioni, come di chi ha un segreto ma non se ne occupa.

Ideazione e progettazione a cura del Movimento etico e sociale Italia Emotional Way, promosso dall’associazione culturale ParvaRes

Una progettualità dal format definito ma dinamico, adattabile ai vari territori. Aderendo alla “Rete dei Salotti dei borghi d’Italia”, i Comuni potranno rappresentare, nel loro insieme, un’offerta turistica slow e autentica. Possono aderire i paesi al di sotto dei 5.000 abitanti e borghi/frazioni di Comuni più grandi, che rispondano a determinati criteri di originalità, conservazione del patrimonio culturale e paesaggistico-architettonico, ecosostenibilità, attenzione alla diffusione della cultura popolare nonchè all’accoglienza autentica in grado di suscitare emozioni.

Il progetto “Salotti dei borghi d’Italia” rappresenta una maniera singolare di vivere il borgo, a diretto contatto con il territorio e con i suoi abitanti, ascoltare antiche storie e chiacchierare dell’attualità di una vita di borgo da secondo millennio, preparare piatti della tradizione, passeggiare per le campagne, partecipare ai lavori rupestri e alle attività di arte ed artigianato locale. Riunioni fra gli abitanti e tour di cultura popolare, ma anche l’opportunità di un turismo emozionale che consente di vivere la vita del borgo in maniera reale e significativa, come in un Salotto di amici che ospitano con semplicità e genuinità. Il progetto si costituisce di tre fasi: Salotto culturale, Salotto d’Autunno, Tour del borgo.

Il Salotto culturale è un luogo fisico messo a disposizione dal Comune presso cui si svolge un percorso di riunioni per creare momenti di confronto fra gli abitanti del paese e con i “forestieri”, finalizzato alla scoperta e riscoperta della cultura popolare, purtroppo, a rischio di scomparsa. L’evento annuale di particolare rilievo è il Salotto d’Autunno, evento-show in cui i Salottieri trattano una specifica tematica studiata durante l’anno, esprimendosi secondo i propri talenti e conoscenze; relazioni di esperti si alternano a prose, monologhi teatrali, esposizioni artistiche, saggi o poesie a cura dei Salottieri. Successo per l’evento tenutosi lo scorso 28 Dicembre “Salotto d’Autunno a Castel San Lorenzo”.

In accompagnamento agli incontri del Salotto culturale e dell’evento Salotto d’Autunno, viene progettato un Tour del borgo, ovvero tour e spettacoli esperenziali diretti ai visitatori al fine di vivere la permanenza nel paese in maniera piena e soddisfacente. L’amministrazione comunale, artisti, associazioni, cittadini ed aziende di artigianato, produzione alimentare e di cucina tipica, vengono coinvolti nel progetto turistico “Salotti dei borghi d’Italia”, organizzando passeggiate per ammirare il foliage, cammini per sentieri culturali o paesaggistici, show cooking, visite alle aziende di produzione, mini corsi del ricamo e dei merletti, mostre, serate di istruzione a canti e danze popolari, raccolta delle castagne, olive e uva e tante altre iniziative che si confacciano alle caratteristiche del territorio e che le risorse del paese offrono come spunto. I Salotti dei borghi sono aperti.

Lascia il tuo commento
commenti