Presentato il libro di Di Novella e tavola rotonda sulla prevenzione oncologica a partire dalla tavola

Eventi all’insegna del mangiar sano e bene

Diego Di Novella, con stile semplice ed efficace e ricco di contenuti scientifici, spiega come sia possibile dimagrire bene e a lungo

Cultura
Cilento domenica 08 maggio 2022
di Antonella Citro
Diego Di Novella
Diego Di Novella © Web

“Le donne mi piacciono in carne però le faccio dimagrire”, è il titolo del libro scritto da Diego Di Novella presentato sabato pomeriggio presso il cine teatro Totó di Sassano. Ha partecipato all’evento anche Silvia Mezzanotte, la cantante che insieme ai Matia Bazar ha vinto il festival di Sanremo nel 2002. Diego Di Novella, con stile semplice ed efficace e ricco di contenuti scientifici, spiega come sia possibile dimagrire bene e a lungo. Di Novella, vanta un ricco curriculum: farmacista, laureato presso l’Università degli Studi di Siena nel 2000, ha frequentato Master in Piante Medicinali presso l’Università di Napoli Federico II, Master in Scienza e Tecnologie Cosmetiche presso l’Università degli Studi di Siena, Master in Economia e Management Sanitario presso l’Università di Roma Tor Vergata. È Relatore di lezioni universitarie presso il Dipartimento di Chimica delle Sostanze naturali dell’Università Federico II di Napoli. È inoltre autore di FarmaMenu, il primo e unico motore di ricerca al mondo sulle interazioni tra farmaci, alimenti e piante medicinali, oggi adottato da studi medici e nutrizionali, farmacie, reparti ospedalieri. Diego Di Novella, in oltre duecento pagine corredate da fotografie e grafici con dati tecnici scientifici, presenta insomma un viaggio gradevole e mai banale che ripercorre la sua storia di giovane professionista e curioso ricercatore che arriva a sfatare insospettabili convinzioni sul cibo, sovvertendo gli schemi dietetici tradizionali. Mangiar bene significa stare meglio dentro e fuori e, Di Novella, lo dimostra attingendo dalla sua decennale esperienza in tema di nutrizione con le migliaia di casi di successo ottenuti dalla sua Liposuzione Nutrizionale. Nel corso della presentazione del libro è intervenuta anche la biologa nutrizionista Roberta Rubino. Una presentazione all’insegna del mangiar sano che vuol condividere il piacere dello stare bene con se stessi e con gli altri. In tema di eventi e di “tavola”, si è tenuta lunedì 2 maggio, una giornata formativa rivolta agli studenti delle IV e V classi dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Ristorazione “IPSEOA” di Sant’Arsenio presso il teatro comunale “G. Amabile”. “La prevenzione oncologica in cucina” è il tema dell’incontro voluto dalla locale amministrazione comunale in collaborazione con la LILT, Lega Italiana Lotta ai Tumori, sedi di Salerno e Sant’Arsenio. Il programma ha previsto la presentazione dell’incontro da parte di Vincenzo Forte, presidente delegazione LILT Sant'Arsenio, i saluti del dottor Emilio Greco e Clorinda D’Ascoli Vicepresidente LILT Salerno, i saluti del sindaco Donato Pica. Mentre poi è stata presentata “La dieta mediterranea” nella relazione del dottor Gabriele Mare, “Alimentazione e prevenzione” a centro della relazione del dottor Giuseppe Altieri. Tante sono state le curiosità suscitate dall’argomento al centro della tavola rotonda che ha visto partecipazione e attenzione provenire dalla comunità presente. La prevenzione parte dalla tavola: è il tema lanciato in questa occasione, cosa che ha consentito l’instaurarsi di un dibattito e riflessioni da diversi punti di vista.

Lascia il tuo commento
commenti