Torna Spazio Paestum con una mostra interamente dedicata alla Tomba del Tuffatore

Dal 4 novembre al 6 gennaio

Una promozione che rinuncia alle solite immagini e slogan ma parte dalle radici più profonde del territorio delineandone le icone, ed è lì che subentra Spazio Paestum, costola di Paestum Experience.

Cultura
Cilento lunedì 05 novembre 2018
di Chiara Sabia
Tomba del Tuffatore
Tomba del Tuffatore © Unico

Si torna a parlare di Spazio Paestum, lo spazio espositivo con shop al suo interno nato dal progetto di promozione territoriale Paestum Experiece di Mario Scairato, curato dallo stesso e da Marina Santomauro.

Una promozione che rinuncia alle solite immagini e slogan ma parte dalle radici più profonde del territorio delineandone le icone, ed è lì che subentra Spazio Paestum, costola di Paestum Experience.

Spazio Paestum è stato lanciato insieme ad un oggetto di design che rappresenta la “Paestanità” nella sua attuale posizione culturale ed estetica, la Bufala.

Una bufala in ceramica che per colore e rotondità ricorda la mozzarella di Paestum, una sintesi perfetta tra produttore e prodotto finito, in un unico, affascinante, elemento di design. Disegnata da Giulio Iacchetti nella versione originalee realizzata da Arte Ceramica Paestum. In occasione dell'apertura di Spazio Paestum, la Bufala venne proposta anche limited editioncon le decorazioni ideate e realizzate da quattro noti artisti legati al territorio quali Enzo Cursaro, Pietro Lista, Mario Bruno Bambacaro e l'indimenticato Sergio Vecchio, i proventidalla vendita della collezione limitata sono stati devoluti in beneficenza all'associazione C'He. La.Vie di Capaccio Paestum che si occupa di sensibilizzazione alla prevenzione dei tumori.

La Bufala di Paestum Experience ha presentato molto bene il progetto al pubblico e ha avuto una bellissima accoglienza ed è da allora che Spazio Paestum tiene compagnia a turisti e cittadini col suo lavoro di racconto del territorio. Dal lancio della “Bufala”, si sono succedute numerose mostre di successo con la collaborazione di artisti di fama nazionale.

Parliamo oggi del loro ultimo lavoro, ovvero “Il Tuffatore Di ”, una mostra dedicata interamente alla Tomba Tuffatore di Paestum, un'edizione speciale di una mostra che fu curata da Gillo Dorfles nel 1998 per il Museo Materiali Minimi d'Arte Contemporanea (MMMAC), riproposta oggicome omaggio al cinquantesimo anniversario dalla sua scoperta. “Il Tuffatore Di” si compone con l'esposizione dell'interpretazione artistica del famoso Tuffatore di 18 artisti contemporanei.Per chi fosse curioso di vedere le mille facce che può avere il Tuffatore di Paestum può trovarle in piazzetta Basilica, a Paestum, dal 4novembre 2018 al 6 gennaio 2019.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette