Canti confraternite

I CANTI

Sono passi che colgono molto bene lo spirito che le animano.

Cultura
Cilento lunedì 24 dicembre 2018
di La Redazione
Canti confraternite
Canti confraternite © Unico

Alcuni passi di testi di canti delle nostre confraternite. Il primo è della confraternita d’Altavilla Silentina; i successivi di quella di Fornelli, e appartengono a due canti diversi. Sono passi che colgono molto bene lo spirito che le animano.

L'abitino che io porto

è sicuro mio conforto,

e lo stimo mio tesoro

più d'argento, gemme e oro.

Da Voi spero, Gran Signora,

ciò che voi diceste allora

a Simone Vostro amato,

dando l'abito sacrato.

Prometteste, certamente,
a chi il porta piamente,

esentar da cruda sorte

ed in vita e dopo morte.

(Prima di entrare in chiesa)

Orché d'appresso io sono

Di queste sacre porte

Dal gelo della Morte

Stringer mi sento il cor

(Entrando in chiesa)

Varco le soglie e vedo

Di Dio il sacro ostello

La croce d'un avello

Ode simil terror

Sento l'amaro pianto

della dolente madre,

che gira tra le squadre

in traccia del suo Ben.

Sento l'amato Figlio

che dice: ‘Madre, addio!

Più fier del dolor mio

il tuo mi passa il sen’.

Lascia il tuo commento
commenti