Il mondo in cui viviamo è un mondo quantistico

La fisica quantistica ed il ruolo della coscienza

L'impatto più ampio della Fisica quantistica avverrà all'interno della mente umana, salto fantasioso fornente un imponente aspetto evolutivo, vero e proprio “balzo quantico” della coscienza.

Cultura
Cilento domenica 02 agosto 2020
di Giuffrida Farina
Fisica quantistica e coscienza, elaborazione grafica
Fisica quantistica e coscienza, elaborazione grafica © Giuffrida Farina

La Fisica quantistica è una dottrina analizzante e descrivente le modalità di comportamento di due entità,la materia e la radiazione,delle loro mutue influenze ed interazioni inquadrate tanto a livello di fenomeni ondulatori,quanto sotto l’aspetto di fenomeno particellare;questa duplice condotta viene definita “dualismo onda – particella”.La Fisica classica (Newtoniana) delineava la luce soltanto come onda vibratoria,mentre l’elettrone veniva inquadrato solamente quale particella.L’aspetto “devastante” della Fisica quantistica:ciascuno di noi è dotato di poteri che possono influenzare l’intera collettività,il singolo essere umano emette vibrazioni trasmissibili ovunque come onde aventi forza prorompente.Un esperimento,definito “delle due fenditure”,permise di dimostrare la dualità onda-particella caratterizzante la luce,che in taluni esperimenti esibiva un comportamento ondulatorio, in altri mostrava una natura particellare. Premettiamo che la diffrazione è un fenomeno palesante la deviazione della traiettoria di propagazione delle onde, quando incontrano un ostacolo sul loro percorso;nel 1927 l’esperimento di Davisson e Germer dimostrò che le particelle “elettroni”, si comportavano in maniera duplice,ondulatoria e particellare:un cristallo di nichel veniva colpito da un fascio (particellare) di elettroni,che “rimbalzavano” con un angolo di riflessione presentante lo stesso modello (ondulatorio) esibito dai raggi X.L’esperimento delle due fenditure:premettiamo il concetto di fenditura;è una incisione praticata in un pannello,attraverso la quale scorre un flusso di particelle,oppure un insieme di onde.Disponendo parallelamente due pannelli,con una doppia fenditura sul primo pannello che può essere attraversato sia da particelle che da onde,si riscontra una distribuzione sul secondo pannello variabile secondo un ben definito modello:se a muoversi sono corpuscoli,le particelle si accumulano localizzandosi sul secondo pannello disegnando una forma simile alla fenditura;se invece,a diffondersi sono onde,il secondo pannello mostrerà una distribuzione più uniforme ed estesa; insomma,una sorta di (in quanto non ben definito) ambiguo “atteggiamento scientifico pirandelliano”. L’opinione di una parte della comunità scientifica intorno alla Fisica quantistica, sviluppa la tesi di ritenerla la più grande scoperta sperimentale di tutti i tempi:nella individuazione del “quantum”,la Fisica ha indiscutibilmente incontrato la coscienza,dunque la teoria quantistica richiede una radicale revisione del ruolo che la coscienza svolge nello svolgersi della realtà.La Fisica quantistica sottolinea, in termini inequivocabili, che lo studio dell'universo e lo studio della coscienza sono interconnessi, inseparabilmente collegati, e che il progresso finale nell'uno sarà impossibile affrontarlo e risolverlo senza l’equivalente sviluppo nell'altro.La Fisica quantistica ci sta introducendo a un neo radicale modo di vedere e comprendere quel che influisce profondamente sul pensiero umano, sul sentimento, sul sapere, sull'essere.Potremmo dire che l'universo sembra stia dandoci una “lezione di Fisica cosmica e di coscienza”, dunque viene richiesto una visuale di approccio particolare,tanto all'universo quanto alla singolarità del nostro essere. I fondatori della Fisica quantistica, le autorità Bohr, Heisenberg e Schrodinger, hanno sostenuto che la Fisica quantistica è prima di tutto un nuovo modo di pensare:in effetti l'impatto più ampio della Fisica quantistica avverrà all'interno della mente umana,salto fantasioso fornente un imponente aspetto evolutivo, vero e proprio “balzo quantico” della coscienza, un invito rivolto rivolto ad ognuno di noi a partecipare.Se verrà pienamente compresa ed assorbita,cambierà irrevocabilmente sia a livello individuale che collettivo la specie,il nucleo stesso del nostro essere. La scienza quantistica è la più sovversiva di tutte le scienze, avendo creato una "crisi della realtà" nel campo della Fisica, l'idea stessa di "realtà" è stata minata,relegata ad essere un concetto discutibile ed ambiguo. Il mondo che la Fisica pre-quantistica aveva studiato,viene inquadrato “non esistente” da tale Neo Fisica!La teoria quantistica ha profondamente influenzato ogni altro ramo della Fisica;non vi è aspetto singolo della società contemporanea o della nostra vita individuale che non sia stato fondamentalmente trasformato dalle idee e dalle applicazioni della Fisica quantistica:un terzo della nostra economia coinvolge prodotti su Essa basati –computer e Internet, laser, risonanza magnetica, TV, DVD, CD, microonde, microscopi elettronici, telefoni cellulari, transistor, chip di silicio, semiconduttori, superconduttori.Scoperte che praticamente hanno fornito l’opportunità di aumentare la qualità della nostra vita,ma anche,parallelamente, di devastare l'ambiente su una scala senza precedenti,con lo spettro d’un ipotetico annientamento della nostra specie.Pertanto,semplicissimo,drammatico interrogativo:utilizziamo ed utilizzeremo le scoperte della Fisica quantistica per il miglioramento della nostra specie,oppure quale sconvolgente arma distruttiva?Il mondo in cui viviamo è un mondo quantistico,inoltre nella nostra epoca l'alfabetizzazione scientifica è diventata una necessità primaria.La Fisica classica, esistente prima della scoperta di Quella quantistica,consisteva nello scoprire quelle che si pensava fossero leggi preesistenti,di un universo esistente, oggettivamente presente indipendentemente dall’osservatore e dalla osservazione.La Fisica quantistica ha invece distrutto per sempre la nozione classica di mondo ed eventi indipendenti,essi sono coesi ed uniti, forniscono quel che noi riteniamo “il reale ed esistente”.In definitiva,una panoramica sintetica, riepilogativa dei contenuti essenziali della Fisica quantistica. Anzitutto studia il comportamento/interazione di energia e materia,a livello molecolare, atomico, nucleare. All'inizio del XX secolo, gli scienziati scoprirono che le leggi disciplinanti gli oggetti macroscopici non funzionano allo stesso modo nei “regni microscopici”.I "quanti", unità discrete della materia e dell'energia osservate,ne sono i perni;spazio e tempo,illusoriamente sembranti continui,assumono valori che non rispettano il requisito di continuità. Chi ha sviluppato la Fisica quantistica? La nascita è attribuita ad uno studio di Max Planck del 1900, sulle radiazioni del corpo nero (un corpo capace di assorbire tutte le radiazioni elettromagnetiche in entrata e di emettere radiazioni su tutte le lunghezze d'onda,il simbolo rappresentativo è un oggetto cavo comunicante con l'esterno attraverso un foro:quando le radiazioni entrano nella cavità,si riflettono sulle pareti interne restando intrappolate ed assorbite dal corpo).Lo sviluppo è stato influenzato dalle idee di Albert Einstein, Niels Bohr, Richard Feynman, Werner Heisenberg, Erwin Schroedinger;ironia della sorte, Albert Einstein aveva seri problemi teorici con la Meccanica quantistica e cercò per molti anni di confutarla o modificarla. Cosa c'è di speciale nella Fisica quantistica?In tale regno,la semplice osservazione influenza i processi che si svolgono,onde luminose agiscono come particelle e particelle agiscono come onde,la materia può muoversi da un punto all'altro senza attraversare lo spazio intermedio definito “tunnel quantistico”, e l'intero universo è inquadrabile attraverso una serie di probabilità dunque senza “assolute certezze” ma attraverso una sequenza di possibilità. Concludiamo con una figura straordinaria di scienziato, il fisico teorico statunitense John Archibald Wheeler (1911-2008), pensatore creativo,l’universo è stato una sorta di “parco giochi” per la sua immaginazione scientifica/poetica;professore emerito a Princeton,collega di Albert Einstein e Niels Bohr, è considerato uno degli intelletti più imponenti ed uno dei più grandi fisici del ventesimo secolo, Wheeler è stato un insegnante ispiratore per molti dei più grandi e innovativi fisici del nostro tempo. Visionario,sognatore speculativo con l'animo di un poeta surrealista, è stato descritto quale “poeta scienziato sognante con gli occhi aperti" e "un Leonardo da Vinci del ventesimo secolo".Campi d’azione: la Fisica nucleare,la Interazione debole (una delle quattro interazioni fondamentali,insieme alla gravitazionale, elettromagnetica e nucleare forte),inoltre notevoli i suoi contributi nello studio e nelle teorie dei buchi neri,delle stelle di neutroni e della struttura dell’universo.Una mia rappresentazione grafica di Fisica quantistica ed il nostro Ego percettivo,la Coscienza, chiude il presente scritto.

Giuffrida Farina

Lascia il tuo commento
commenti