Albanese, direttore BCC Monte Pruno: “Auspichiamo un circuito di progresso”

Sala Consilina, crisi e prospettive: imprenditori e commercianti a confronto

<
Economia
Cilento sabato 23 febbraio 2019
di Antonella Citro
Sala Consilina, crisi e prospettive: imprenditori e commercianti a confronto
Sala Consilina, crisi e prospettive: imprenditori e commercianti a confronto © Unico

“Imprenditori e commercianti – il Vallo di Diano fra crisi e prospettive” è il titolo dell’incontro organizzato dall’Osservatorio Europeo sul paesaggio, dalla Banca Monte Pruno, dall’Associazione Imprenditori Vallo di Diano, da Confindustria Salerno e dal Lions Club Sala Consilina - Vallo di Diano che si è tenuto sabato 9 febbraio. <<Questa è sempre stata una zona ad alta vocazione commerciale ed imprenditoriale – dice Angelo Paladino presidente Osservatorio Europeo del Paesaggio – ma oggi è l’unico territorio del salernitano che non cresce come numero d’imprese ma diminuisce. Un fatto nuovo. Sala Consilina e il Vallo di Diano, tra gli anni ‘90/2000, aveva un reddito molto alto ma oggi è sceso e mantengono i comuni dove ci sono gli enti pubblici: Polla, Sant’Arsenio e san Pietro al Tanagro, Sala è al quarto posto pur avendo il numero maggiore di abitanti. Non si possono allora aumentare le tasse ai commercianti e bisogna fare delle scelte in ordine all’urbanistica, ai parcheggi e rendere accoglienti le città. Occorre cioè provare una coesione di più agenti>>. Dopo i saluti di Francesco Cavallone, sono intervenuti Cono De Paola Presidente del raggruppamento interesse territoriale aziende del Vallo di Diano e Massimo Burzo presidente del locale Lions club: <<Abbiamo l’opportunità di accedere ad una serie di contributi che lo stato mette a disposizione in particolare a favore dei giovani disoccupati - dice - e il Lions si sta impegnando non solo nel Vallo di Diano ma a livello del distretto 108 YA per sostenere finanziariamente i giovani che vogliono avviare un’attività di lavoro autonomo e dare la possibilità ai giovani di quarta e quinta superiore del liceo classico e dell’istituto tecnico di accedere ad un premio per una start up innovativa. Vorremmo insomma veder nascere un’impresa nel mondo Lions>>. Sono arrivati poi contributi anche da Aurelio Mango commercialista, Valentino Di Brizzi Presidente Associazione Imprenditori Vallo di Diano e da Michele Albanese direttore generale BCC Monte Pruno: <<Siamo in un momento di piena recessione e di difficoltà - afferma – anche questo territorio è attraversato dalla crisi ma forse la sentiamo meno perché ci sono delle strutture che sono capaci di assistere anche attraverso il credito le aziende e, questo, ha fatto sì che si sentisse la crisi un po’ meno però il momento non è dei migliori. Dobbiamo rimboccarci le maniche perché l’economia si riprenda. L’attuale sistema bancario irrigidisce l’erogazione del credito e siamo molto preoccupati. Su ciò dobbiamo fare una serie di riflessioni evitando i campanilismi ma auspicando un circuito di progresso>>. Le conclusioni sono arrivate dal consigliere regionale Franco Picarone a capo della Commissione Bilancio Regione Campania: <<Dobbiamo fare azioni territoriali più incisive - ha detto - dovremmo avere frutti con il Psr e con le aree interne affinchè possiamo combattere lo spopolamento, dobbiamo dotare il territorio di servizi e affrontare meglio il problema della viabilità. Sosteniamo le iniziative rivolte alle attività produttive che aiutano a sua volta le piccole attività e un bando per l’artigianato va proprio in questa direzione. Anche l’iniziativa per il lavoro nella pubblica amministrazione che ha visto tante amministrazioni anche locali aderire, serve a rafforzare i nostri locali presidi pubblici>>.

Lascia il tuo commento
commenti