Il progetto Sì-Ca.Re.

Sì-Ca.Re. - Piattaforma per i pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica

Sì-Ca.Re. - Un’innovativa piattaforma al servizio dei pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica

Mondo Imprese
Cilento sabato 20 febbraio 2021
di La Redazione
Sì-Ca.Re. - Un’innovativa piattaforma al servizio dei pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica
Sì-Ca.Re. - Un’innovativa piattaforma al servizio dei pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica © Altamuralive

Il progetto Sì-Ca.Re. “Sistema Integrato di monitoraggio e cura del paziente con sindrome Cardio-Renale” rappresenta un nuovo modello di integrazione ospedale-territorio per la cura domiciliare dei pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica.

Il personale sanitario, medico e infermieristico, con l’ausilio di Sì-Ca.Re. e degli strumenti elettromedicali in dotazione, avrà la possibilità di monitorare lo stato di salute del paziente direttamente a casa, ma con la stessa efficienza dell’assistenza ospedaliera. Questo è possibile grazie alla control room che permette un contatto costante tra medico e paziente e il monitoraggio ripetuto di alcuni valori come il peso, la pressione arteriosa, la saturazione di ossigeno, i livelli di glicemia.

In più, con l’ausilio di un care giver collegato da remoto con un Medico-tutor, Sì-Ca.Re permette di effettuare e di inviare un ecocardiogramma, un elettrocardiogramma e un edema scanner, rilevazione che consente di conoscere se il paziente a casa sta accumulando liquidi a livello della caviglia, fattore che rileva un peggioramento del quadro clinico.

L’interazione medico-paziente si completa con la presenza di un virtual coach per l’empowerment del paziente, ossia l’adesione a un corretto stile di vita, di un Knowledge Management System  per il biofeedback, di un cruscotto di Business Intelligence per  valutare outcomes di tipo clinico/economico  e dell’individuazione di biomarcatori predittivi mediante smart kit.

“Sì-Ca.Re. - spiega il prof. Loreto Gesualdo, Presidente della Scuola di Medicina e promotore scientifico della piattaforma - rappresenta un innovativo modello di integrazione ospedale-territorio per la cura domiciliare dei pazienti affetti da scompenso cardiaco e insufficienza renale cronica”.

“Il progetto è frutto di un percorso durato oltre due anni e che ha visto coinvolte cinque aziende, due spin-off universitari e tre Organismi di Ricerca - dice l’ing. Giovanni Piccininno coordinatore scientifico del partenariato pubblico-privato.  Sì-Ca.Re. è frutto di una proficua collaborazione tra la nostra azienda, Item Oxygen, capofila del partenariato ed altre realtà pugliesi quali: Grifo Multimedia, Cooperativa Edp La Traccia, Insoft200, Apuliabiotech, Biofordrug e APIS Apulia Intelligent System, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Politecnico di Bari e IRCCS DE BELLIS di Castellana Grotte.  Con Sì-Ca.Re. i pazienti affetti da Scompenso Cardiaco Cronico e Malattia Renale Cronica possono essere puntualmente assistiti e curati restando a casa, permettendo loro una migliore qualità di vita, la riduzione degli episodi di scompenso e dunque, meno accessi ospedalieri. Tale percorso è reso possibile dall’unione delle competenze specialistiche degli attori del partenariato nei settori medicale, biologico, informatico e bioingegneristico”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vito Tritto ha scritto il 23 febbraio 2021 alle 15:55 :

    Come aderire? Rispondi a Vito Tritto

  • Giovanna Barile ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 21:42 :

    Vorrei sapere come contattare questa brillante piattaforma, ho mio padre con scompenso cardiaco, vorrei informazioni, grazie!! Rispondi a Giovanna Barile