"Rimango profondamente legato agli obiettivi che da sempre mi hanno animato nel mio impegno politico, cioè contribuire con ogni sforzo possibile alla crescita e al progresso di questa meravigliosa terra che è il Cilento"

Luca Sabatella, prossimo candidato alle elezioni regionali in Campania con il Partito Socialista

“Una scelta convinta la mia, a supporto di un progetto politico-amministrativo che viene da lontano, che guarda al futuro come a qualcosa da costruire lavorando concretamente nel presente”

Politica
Cilento venerdì 26 giugno 2020
di Fabiola Scorziello
Partito Socialista Italiano
Partito Socialista Italiano © Unico

Il consigliere comunale di Capaccio Paestum Luca Sabatella, professore delle scuole superiori, Luca Sabatella è candidato con il partito socialista italiano. Questa la dichiarazione con la quale spiega motivi e obiettivi della scelta di affiancare Vincenzo De Luca alle prossime elezioni regionali.

"Spesso capita di trovarsi di fronte e a scelte impegnative, scelte che investono ogni aspetto della nostra vita, affettivo, professionale, familiare, scelte che ci spingono ad intraprendere strade inesplorate, percorsi innovativi pur di raggiungere quella meta tanto ambita e farlo attraverso quei valori in cui crediamo, per affermare quei principi che riteniamo davvero importanti.

Questo è lo spirito che ho sempre profuso in tutto ciò che faccio e non poteva certo essere diverso per quanto riguarda l'impegno politico di questi anni. Oggi, dopo una profonda analisi, ho scelto di intraprendere una nuova sfida, avvincente, importante, appassionante, ma lo faccio con lo spirito e la passione di sempre, con la coerenza che mi contraddistingue e la solita lealtà.

Il lungo impegno negli enti locali, quale amministratore del comune di Capaccio Paestum, è stata per me una preziosa possibilità per fare esperienza, per misurarmi con le difficoltà che si incontrano gestendo un territorio bello e complesso, una sfida appassionante che si affronta giorno per giorno e si vince solo con la passione e la tenacia di chi ama e crede in ciò che fa.

A tal proposito, mi preme rivolgere un ringraziamento speciale agli amici che, sempre più numerosi, insieme a molti amministratori locali, i colleghi di lavoro ed i tanti cittadini in questi giorni continuano a sostenermi, a credere in me, a spronarmi, incoraggiandomi ad accettare questa nuova, avvincente sfida.

Come, e non potrebbe essere altrimenti, un sincero ringraziamento lo devo a chi mi ha offerto questa opportunità più unica che rara, l'occasione che, comunque vada, vale davvero la pena cogliere, perché non ne capitano tante nella vita. Un grazie di cuore, quindi, al segretario nazionale del Partito Socialista Italiano, on. Enzo Maraio, un vero amico. E con lui, un grazie ulteriore al segretario provinciale, Silvano Del Duca, per aver condiviso con sincero entusiasmo la scelta della mia candidatura.

Comincia così questa sfida appassionante, con la consapevolezza che sarà un percorso certamente difficile, irto di ostacoli, ma con la certezza che solo le battaglie difficili sono quelle che meritano davvero di essere combattute.

Anche in questa nuova esperienza, rimango profondamente legato agli obiettivi che da sempre mi hanno animato nel mio impegno politico, cioè contribuire con ogni sforzo possibile alla crescita e al progresso di questa meravigliosa terra che è il Cilento, Salerno ed ora, in una visione più ampia, la nostra regione, la Campania, una perla che risplende in quel meridione che, nonostante i detrattori, rimane un luogo magico, di una bellezza unica, da toglierti il fiato.

Questo è lo spirito che anima, sono certo, anche il nostro Governatore De Luca. Lo testimonia il lavoro svolto in questi primi 5 anni della sua amministrazione, in cui tanto è stato fatto per far crescere e progredire la nostra regione, per farla ritornare ai fasti che merita, per farla amare ed apprezzare per le sue eccellenze, per farla conoscere al mondo intero per le sue bellezze, la sua storia millenaria, per il calore e la genuinità della sua gente.

Un esempio lampante di quanto affermo, lo si è potuto cogliere anche nella gestione della grave crisi da Covid 19, in cui si è dimostrato ancora una volta una guida sicura, dotato di visione e capacità amministrativa, risoluto anche nelle scelte più difficili e sofferte. Tutto questo, nonostante abbia ereditato una regione con una sanità commissariata, incapace, in alcune realtà, di erogare anche i servizi essenziali e, in altre, "costretta" addirittura a chiudere i presidi ospedalieri.

In soli 5 anni ha posto fine alla gestione commissariale, ripristinando un livello adeguato dei servizi in modo diffuso nei vari presidi ospedalieri, riaprendo molte strutture chiuse dalla precedente gestione e producendo eccellenze riconosciute in ambito internazionale, rendendoci orgogliosi di essere Campani.

Quindi, una scelta convinta la mia, a supporto di un progetto politico-amministrativo che viene da lontano, che guarda al futuro come a qualcosa da costruire lavorando concretamente nel presente, che si pone obiettivi ambiziosi, ma con la consapevolezza che gli stessi si possono realizzare solo con l'impegno quotidiano, costruendoli pezzo per pezzo.

C'è ancora tanto da fare ed io sono pronto a dare il mio contributo, a mettermi in gioco, a rimboccarmi le maniche e sono certo che, nell'ormai prossima tornata elettorale, potrò contare sul vostro sostegno."

Fabiola Scorziello

Lascia il tuo commento
commenti