Adesso si tratta solo di migliorare come nella logica della quality...

Pasquale Vastola è il nuovo direttore del distretto sanitario Sala Consilina – Polla

“Ho riscontrato piena collaborazione dal territorio.”

Sanità
Cilento venerdì 17 settembre 2021
di Antonella Citro
Vastola direttore sanitario.
Vastola direttore sanitario. © unico

Pasquale Vastola è il direttore del distretto sanitario Sala Consilina - Polla, abbiamo raccolto le sue primissime dichiarazioni all’indomani del suo insediamento. “Con enorme piacere ho appreso di essere stato oggetto della fiducia del direttore generale dell’Asl Salerno Mario Iervolino che mi ha conferito incarico di direttore del distretto – ha detto – come ben si sa, si tratta di incarichi su base fiduciaria, e quindi mi onora il fatto di essere appunto persona di fiducia del direttore generale. Spero di portare a termine i compiti che mi sono stati affidati per quanto concerne l’organizzazione delle attività territoriali. E spero di avere la collaborazione degli operatori. Infatti ho già notato che in questo territorio di riferimento c’è un particolare, una caratteristica che non è frequente: il fatto che gli operatori amino il loro lavoro, la propria struttura sanitaria e questo è il presupposto per ottenere da parte del direttore del distretto, la collaborazione necessaria per migliorare un po’ i servizi”. Un dato che dovrebbe essere sempre più al centro di una politica di gestione sempre più attenta alla comunità di riferimento. “Ho trovato delle strutture già organizzate, ragion per cui bisogna dare merito a chi mi ha preceduto – continua il neo direttore Vastola – ottenere lo stato dell’arte attuale quando le strutture sono già organizzate, sono già autonome da un punto di vista organizzativo. Adesso si tratta solo di migliorare come nella logica della quality - management continuo miglioramento della qualità”. Il direttore Pasquale Vastola resta, perciò, in ascolto del territorio e delle sue istanze e non perde tempo nel professare un modus operandi rivolto alla piena collaborazione per il bene del territorio. “Ho già riscontrato la collaborazione da parte delle forze politiche – conclude  - e da parte delle forze sociali e dei sindacati. E questa è un’altra cosa molto importante”.

Lascia il tuo commento
commenti