Serata all'insegna della musica organizzata dall'Associazione "Amici di Paestum"

Domani a Paestum, “Parola Tour- Tra canzoni e parole” con Giovanni Caccamo e Michele Placido

L’associazione “Amici di Paestum” presenta la seconda edizione di MAPP con “Parola Tour” di Caccamo e Placido. La manifestazione si terrà domani nei templi alle ore 21.00

Spettacolo
Cilento sabato 07 agosto 2021
di Nisia Orsola La Greca Romano
Locandina dell'evento
Locandina dell'evento © Museo Paestum

L’associazione “Amici di Paestum”,  presieduta da  Teresa Giuliani ed arricchita dall’impegno dell’art director Claudia Bilotti, presenta la seconda edizione di MAPP con “Parola Tour” di Caccamo e Placido.  La manifestazione si terrà domani nei templi, alle ore 21.00.

 

Domani, domenica 8 agosto, alle ore 21.00, farà tappa nel Parco Archeologico di Paestum lo spettacolo “Parola Tour- Tra canzoni e parole” con Giovanni Caccamo e Michele Placido, “due artisti che con il loro indiscutibile talento hanno dato vita a un raffinato connubio capace di legare con delicatezza la musica al teatro e di tessere abilmente un’intrigante tela in cui le sonorità sperimentali e di avanguardia del primo, magistralmente arrangiate dal polistrumentista Leonardo Milani, si alternano ai pregevoli spaccati di recitazione del secondo in una rappresentazione unica ed imperdibile”.

L’evento, organizzato al fine di valorizzare il Parco Archeologico di Paestum e Velia, nasce col patrocinio e sostegno dell’Associazione “Amici di Paestum”, presieduta dalla Dott.ssa Teresa Giuliani ed arricchita dall’impegno dell’art director Claudia Bilotti.

Teresa Giuliani è medico chirurgo,  specialista in Anestesia e Rianimazione, profondamente legata alla terra del Cilento, fiera della sua appartenenza e fattiva attivista progettuale dell’Associazione “Amici di Paestum”. Viene da una famiglia transumante, dall’aspra Piaggine e dal rugoso tavoliere delle puglie, il Gargano. La feconda piana di Paestum ha accolto la sua famiglia, parte integrante di una comunità orgogliosa, unita al Parco per preservarlo e consegnarlo alle generazioni future. Un Parco che, ad uso di molti e non di una ristretta rosa d’ eletti, ha aperto le porte tra le sue mura alla comunità locale che tempo fa  lasciava ai viaggiatori il piacere della scoperta.

L’associazione, dal 2017 ad oggi, tra i tanti obiettivi, mira a trasformare il museo in un luogo di incontro, di inclusione, dove sviluppare una cittadinanza attiva in costante dialogo con il presente e con il territorio, mettendo la ricerca al centro delle politiche di sviluppo. Il tutto si realizza in un’ottica di ampia accessibilità ed accoglienza, con una progettazione condivisa, per tutti, “ricordando che ognuno di noi ha un diverso funzionamento senso- percettivo e neuro- cognitivo”. Ne è d’esempio la creazione de “Il giardino di Hera”, percorso multi-sensoriale che racconta la storia delle città di Paestum attraverso i suoi profumi e le sue essenze più antiche ed anche l’organizzazione di aperitivi che hanno finanziato percorsi autism friendly all’interno dei depositi. 

Gli amici di Paestum fanno, così, tesoro dei ricordi, della storia di un territorio e di un popolo, in un continuo dialogo con il passato, con quanto già fatto fino ad ora, per creare nuovi percorsi guardando al futuro. È una realtà nata nel segno dell’amicizia e dell’unione: amici tra loro e amici di Paestum, insieme a sostegno del Parco, ciascuno secondo le sue competenze ed attitudini, sempre disponibili ad accogliere chi ne voglia divenire parte, proprio come questo territorio ha accolto in passato la stessa Dott.ssa Giuliani e la sua famiglia,  originaria di Piaggine e del Gargano. 

Un forte orgoglio muove questa comunità, nata per preservare, custodire, far crescere e consegnare il Parco Archeologico alla cura delle generazioni future, raccomandandosi di non renderlo ad appannaggio di pochi eletti, ma ad uso di molti. 

Simbolo concreto di questo lavoro sinergico è il MAPP - MusicArtProjectPæstum, una rassegna d’arte, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, per vivere e sentire ancora più intensamente questo territorio e la sua storia. «È ferma intenzione dell’Associazione Amici di Paestum rivitalizzare la naturale vocazione artistica del territorio, ribadendo la evidenza culturale che il complesso dei Templi e il Parco Archeologico rappresentano». Sono queste le parole della Dott.ssa Claudia Bilotti, Direttore artistico della Rassegna, che si muove tra Archeologia, Teatro, Musica, Letteratura e Poesia. Paestum come luogo dell’anima, “un polo attrattivo verso cui tendere e ritornare”.

Il cantautore Giovanni Caccamo, che ha iniziato a luglio la sua tournée nei luoghi più suggestivi d’Italia con la partecipazione straordinaria di Michele Placido, ci condurrà, quindi, in un viaggio unico tra elettronica, voce e melodie, in un dialogo tra note e parole, sotto la magia del cielo stellato della città dei templi e delle rose. 

 

Nisia Orsola La Greca Romano 

 

Lascia il tuo commento
commenti